Differenza tra motore ibrido e motore a scoppio

8622 0
8622 0

Tra il classico motore termico a scoppio e un motore ibrido vi è una differenza sostanziale; cerchiamo di fare chiarezza.

I motori a scoppio sono alimentati dalla combustione di un carburante derivato dalla lavorazione del petrolio, come la benzina e il gasolio. Negli ultimi anni, alle motorizzazioni tradizionali sono state accostate le nuove tecnologie ibride. Alcune case di produzione automobilistiche hanno iniziato a dotare i propri autoveicoli di una duplice motorizzazione.

Oltre alla classica motorizzazione a scoppio, la tecnologia ibrida prevedere la predisposizione di una propulsione elettrica alimentata da batterie. I veicoli ibridi lavorano dunque grazie ad un sistema combinato di motorizzazione termica a combustione e motorizzazione elettrica.

Esistono diverse tecnologie ibride delle quali oggi vengono dotati i veicoli di ultima generazione. I veicoli ibridi, oltre ad essere dei mezzi più attenti all’ambiente, in grado di abbattere notevolmente le emissioni, permettono agli automobilisti un notevole risparmio sui costi del carburante. Le principali tecnologie ibride sono le seguenti: ibrido full, ibrido plug in e ibrido mild.

La tecnologica full hybrid prevede che il veicolo sia in grado di procedere esclusivamente con la spinta della propulsione elettrica. La prestazione dell’autoveicolo e l’autonomia della batteria saranno per questo tipo di tecnologia limitate da quella che sarà la potenza delle batterie installate nel sistema; a tal proposito, bisogna precisare che le batterie di un veicolo ibrido si ricaricano esclusivamente grazie al recupero dell’energia rilasciata dall’autoveicolo.

Per quanto riguarda invece la tecnologia ibrido plug in, lo schema è il medesimo dei veicoli full hybrid, con la sola differenza che le batterie installate sui veicoli ibridi plug in, sono più potenti. Le batterie dei veicoli ibridi plug in, permettono agli stessi di percorrere fino a 60 chilometri di autonomia circa. Queste batterie possono essere ricaricate con l’ausilio di una comune presa elettrica; in alternativa la ricarica potrà essere effettuata presso un colonnina di ricarica auto pubblica.

Vi è poi la tecnologia mild hybrid, anche definita ibrido minimo. La caratteristica principale di questo tipo di tecnologia è che il motore elettrico viene utilizzato solo per operazioni limitate. Durante la marcia del veicolo viene utilizzato esclusivamente il motore termico a combustione

Il motore elettrico ha la sola funzione, nei modelli mild hybrid, di alimentare l’accensione del veicolo e la messa in moto a velocità limitate. Quando il veicolo inizierà a viaggiare a velocità anche basse, entrerà subito in azione il motore a combustione alimentato da benzina.

Ultima modifica: 11 Luglio 2018