Quando sostituire le bombole dell’auto a metano

3012 0
3012 0

Le macchine alimentate a metano continuano a fare breccia tra gli automobilisti, infatti, sono sempre più quelli che le preferiscono alle classiche a benzina.

Scelte condizionate anche grazie all’Ecobonus (2019-2021) che incentiva gli acquirenti ad una mobilità più sostenibile con benefici sull’acquisto di modelli elettrici, ibridi, GPL e a metano.

Aiuti calcolati in base alle emissioni di CO2.

  • Da 0 a 20 g/km il bonus oscillerà tra i 6 mila e i 4 mila euro (Con o senza rottamazione);
  • Da 21 a 70 g/km il bonus oscillerò tra i 2.500 e i 1.500 euro (Con o senza rottamazione);

I vantaggi delle auto a gas sono molteplici e vanno dai costi per un pieno al rispetto per l’ambiente ma come contropartita abbiamo il capitolo manutenzione.

A differenza dei modelli a benzina, quelli a metano hanno bisogno di una manutenzione costante e al tempo stesso scrupolosa. Però con alcuni piccoli accorgimenti si potrà ‘ritardare’ l’usura di determinate parti del veicolo con poche spese. Ma per quanto riguarda il ‘cuore’ dei veicoli a gas…

Come dobbiamo comportarci con le bombole?

Diciamo che sul mercato esistono due tipologie di bombole quelle conformi secondo la normativa italiana (OMG) e quelle secondo le normative dell’Unione Europea (R110 ECE/ONU). Omologazioni che si differenziano per i tempi di revisione.

  • Omologazione OMG revisione ogni 5 anni;
  • Omologazione R110 ECE/ONU una prima volta al quarto anno dopo l’immatricolazione e poi ogni 2 anni;

Se avete qualche dubbio riguardo alla tipologia della vostra omologazione vi basterà controllare la certificazione GFBM, di solito posizionata anche nel vano motore. In questo certificato troverete tutti i dati utili come la marca, la capacità delle vostre bombole, quella del serbatoio e la data del collaudo, oltre a quella della prossima revisione.

Revisioni obbligatorie per Legge da far eseguire da meccanici esperti in centri specializzati abilitati Gestione Fondo Bombole Metano.

In che cosa consiste il mantenimento? In questi semplici differenti interventi:

  • La pesatura delle bombole (Utile per la verifica di danni interni);
  • Controllo con gli ultrasuoni;
  • Controllo con pressione idrostatica (300 bar);

E quando arriva il momento di sostituire le bombole?

La durata di vita reale delle bombole è abbastanza lunga, infatti, bisognerà cambiarle ogni 20 anni dall’immatricolazione della vettura.

I costi per entrambi gli interventi (Revisione e sostituzione) sono gratis ad eccezione delle seguenti voci che sono totalmente a carico dell’utente:

  • Manodopera (Esempio smontaggio e montaggio delle bombole);
  • Manutenzione ordinaria;
  • Eventuale sostituzione delle valvole delle bombole;

 

Ultima modifica: 29 Aprile 2019