Quando il sorpasso è vietato: cosa sapere

13498 0
13498 0

Prima di tutto, è necessario il buon senso. Una volta conseguita la patente, molti automobilisti si dimenticano alcune delle norme fondamentali di un corretto comportamento su strada (come il mantenimento delle distanze di sicurezza e la valutazione della visibilità e del traffico) e si improvvisano piloti, molto spesso a discapito della propria e altrui sicurezza.

Questo vale anche per il sorpasso: una manovra delicata che andrebbe sempre effettuata con prudenza.

Come si effettua un sorpasso

Qualora il sorpasso sia consentito, la prima cosa da fare è pianificarlo con dovuto anticipo (e qui ritorniamo all’importanza della distanza di sicurezza, ricordando quanto sia pericoloso viaggiare nella scia di un altro veicolo).

Una volta che si decide di effettuare il sorpasso, bisogna segnalare la manovra attivando l’indicatore di direzione (ovvero lo strumento che molti di noi si dimenticano di avere in dotazione: le frecce).

Sorpasso vietato

Ma vi sono alcuni casi, disciplinati dall’articolo 148 del Codice della Strada, in cui il sorpasso è strettamente vietato.

Innanzitutto, quando le condizioni atmosferiche non lo consentano (nebbia, forte pioggia, ecc).

In secondo luogo, non possiamo superare qualora il veicolo che ci precede o un’auto che ci segue abbiano attivato l’indicatore di direzione per effettuare manovra analoga.

Il sorpasso va effettuato sempre sul lato sinistro del veicolo che ci precede, salvo alcune eccezioni. Quando ad esempio l’auto davanti abbia segnalato di voler girare a sinistra oppure, se in una strada a senso unico, abbia manifestato l’intenzione di accostare sul lato sinistro.

Il sorpasso a destra, ove vietato, può comportare una sanzione che varia tra gli 80 e i 308 euro, oltre alla decurtazione di due punti dalla patente.

Un altro caso in cui il sorpasso è vietato è in prossimità delle curve, ad eccezione dei casi di strada a due carreggiate separate. È fatto divieto di superare anche in prossimità degli incroci ed in presenza di auto ferme al semaforo salvo, come nel caso precedente, che l’auto davanti abbia intenzione di svoltare a sinistra.

Contravvenire a questa regola comporta una sanzione compresa tra 162 e 646 euro.

Un caso particolarmente grave è il sorpasso, in qualsiasi condizioni, da parte di veicoli con massa complessiva superiore alle 3,5 tonnellate, i quali possono andare incontro a multe molto salate che possono superare i 1000 euro, cui si aggiunge la sospensione della patente da 2 a 6 mesi (che diventano da 3 a 6 nel caso di neopatentati). In questo caso, inoltre, si possono perdere sino a 10 punti dalla patente.

Ultima modifica: 21 Marzo 2017