Si può sorpassare nelle rotonde a doppia corsia?

23882 0
23882 0

La rotonda.. questa sconosciuta

Il Codice della strada non contempla il comportamento di un automobilista in prossimità delle rotonde a doppia corsia, ma nemmeno di quelle più piccole a corsia unica.

Questo perché, le rotonde sono state costruite in “seconda generazione”, e non sono stati fatti aggiornamenti successivi sul Codice della strada.

Primo grande dilemma è a chi si deve dare la precedenza entrando in una rotonda o mentre la si percorre ?

Dare la precedenza

Vige sempre la regola di dare precedenza a destra. Chi entra in rotonda ha diritto alla precedenza, e chi è già dentro deve rallentare per agevolarne l’ingresso.

In quelle più grandi e quindi anche per le rotonde a doppia corsia, va sempre tenuta libera la corsia di destra per permettere l’immissione più agevole degli automobilisti che stanno per affrontare la rotatoria.

Utilizzo delle frecce

Ovviamente l’utilizzo delle frecce è fondamentale. Bisogna segnalare sia l’immissione che l’uscita della propria autovettura, cambiando corsia.

Bisogna mantenere la freccia a sinistra o a destra per far capire molto chiaramente a chi sta dietro di noi le nostre intenzioni altrimenti, in molti casi, l’urto tra vetture diventa quasi inevitabile.

Le rotonde a due o più corsie però, rispetto a quelle più piccole hanno un problema in più, quello di capire su quale corsia restare durante il transito.

La distinzione in questo caso va fatto nei tre casi canonici: se si intende uscire verso destra, se si intende andare dritti e, in fine, se si vuole svoltare a sinistra.

Tre casi

Nel primo caso, ossia, se si vuole uscire a destra si deve entrare in rotatoria mantenendo la corsia di destra. In questo caso, quando si esce non si taglia la strada a nessuna vettura che sta percorrendo la rotatoria dietro di noi.

Nel caso in cui si volesse proseguire dritto, si deve percorrere ugualmente la corsia di destra e non è necessario, in questo caso, azionare alcuna freccia.

Nell’ultimo caso invece, ovvero se ci si immette in rotonda ma si intende poi svoltare a sinistra, ci si immette a sinistra, si mantiene la corsia di sinistra fin quando non si avvicina la strada dove si intende girare, a quel punto, ci si sposta a destra per girare e il gioco è fatto!

Ovviamente, salvo diverse indicazione successive del Codice della Strada, vale sempre il caso in cui, ha ragione chi viene da destra e quindi è comunque legittimo occupare questa parte della rotonda anche in casi di traffico intenso.

Cosa importantissima, comunque, è quella i utilizzare gli specchietti laterali e il retrovisore per evitare di tagliare la strada a tutti gli altri automobilisti che sono dietro di noi durante la percorrenza della rotatoria.

Ultima modifica: 18 Maggio 2017