Share’ngo: come funziona e quali sono i prezzi

9836 0
9836 0

Share’ngo non è altro che una piattaforma nazionale ideata da Cs Group che incoraggia e appoggia lo sviluppo della mobilità elettrica fornendo servizi

Nell’epoca del consumismo e dell’incontrollato accrescimento demografico, la necessità di una mobilità a basso costo è in continuo aumento. In Italia troviamo Share’ngo, una piattaforma dedita al sostegno e allo sviluppo della mobilità elettrica, ideata da Cs Group. Quest’ultima fornisce servizi di car sharing e courtesy car per il settore turistico e alberghiero, oppure servizi di noleggio a lungo termine in partnership con Elettronlt. E’ proprio per via dell’obiettivo di noleggiare auto ecosostenibi che le auto di Share’ngo si chiamano “Equomobili”.

Secondo l’azienda, il noleggio di auto elettriche costituisce la strada per il futuro, mentre l’auto termica di proprietà potrebbe diventare solo un lontano ricordo nei prossimi anni. Le auto scelte dalla ditta sono microcar elettriche al 100%, con elevate prestazioni: 100 km di autonomia, oltre a svariati confort degni di una citycar come i classici 2 posti, servofreno, servosterzo, condizionatore e sensore di parcheggio posteriore.

Queste Equomobili sono anche dotate di navigatore satellitare. Progettate in Italia, prodotte dalla Xindayang sono state acquistate dall’agenzia, insieme alle competenze meccaniche per poter contribuire al loro sviluppo. Attualmente i modelli esistenti non sono dotati di airbag, ma i direttori dell’agenzia sono intenti a rimediare al problema e a quanto pare si parla di una soluzione in tempi brevi.

I prezzi

L’obiettivo di Share’ngo è quello di soddisfare le richieste dei clienti offrendo loro soluzioni di mobilità ad impatto zero, con prezzi accessibili. A differenza della maggior parte delle aziende del settore e delle agenzie di noleggio auto, Share’ngo si distingue per il suo marketing personalizzato. Ciò che lo rende unico è l’esistenza di tariffe personalizzate oltre a quelle fisse e standard. La tariffa fissa costa 0,28 centesimi di euro al minuto.

Il prezzo individuale invece è calcolato sulla base del bisogno di mobilità oltre che allo stile di vita precedente la registrazione presso la piattaforma. Attraverso questo sistema è possibile arrivare ad una cifra scontata fino al 50% di quella iniziale. Le variabili a cui il prezzo personalizzato è soggetto includono lo stile di vita condotto dal cliente, il possesso o meno di un’auto di proprietà etc. In poche parole, maggiore è l’esigenza di tale servizio minore risulterà il costo. Secondo questo criterio i soggetti più “premiati” dovrebbero essere le mamme, i pendolari, studenti fuori sede etc. Secondo quanto detto da Emiliano Niccolai, imprenditore ed azionista di Share’ngo, le tariffe possono scendere in alcuni casi anche fino a 10 centesimi di euro al minuto.

Ultima modifica: 31 Marzo 2017