Scooteroni: perché comprarli, vantaggi e caratteristiche

3420 0
3420 0

Ne hanno fatto di strada dal quel monopattino cui devono il loro nome. Scooter in inglese vuol dire per l’appunto “pattinatore“, dal verbo to scoot. I primi modelli nati nel Dopoguerra erano infatti molto somiglianti al piccolo mezzo di trasporto senza motore in virtù della base allungata che oggi resta l’ultimo, insuperato anello di congiunzione tra i due veicoli. Scooteroni: perché comprarli?

Differenze macroscopiche del resto sussistono persino tra gli attuali modelli maxi, potenti e comodi, e la originaria generazione del mezzo che per decenni ha portato alta la bandiera della categoria dando vita a un nuovo stile di approccio alla mobilità soprattutto nei centri cittadini.

Questi ultimi non sono affatto andati in pensione, al contrario. Sono ancora tantissimi gli estimatori dei mezzi di piccola o piccolissima cilindrata, dai 125 ai 50 centimetri cubici base, che sono ancora preferiti da centinaia di migliaia di utenti ogni anno. Ma grande successo stanno riscuotendo pure le versioni più carrozzate e motorizzate con cilindrate che possono arrivare agli 850 centrimetri cubici. Scooteroni come ormai vengono denominati a furor di popolo.

Di fatto motociclette a tutti gli effetti sotto il profilo della potenza ma dal rilassante assetto “seduto” ereditato dal progenitore di taglia più piccola. Un ibrido che presenta numerosi vantaggi. In primo luogo la possibilità, sconosciuta agli scooter tradizionali, di poter effettuare tranquillamente anche viaggi di lunga percorrenza in tutta comodità e con un grado di affidabilità analogo a quello di una motocicletta. In tempi molto più brevi, ed è questo un secondo motivo di preferenza, rispetto alle versioni minimal.

Uno scooterone, soprattutto nei mesi più caldi, può essere un valido mezzo di spostamento sia per le vacanze, sia per l’uso quotidiano. Ideale per un week end fuori casa, anche da trascorrere in piacevole compagnia. Due passeggeri viaggiano assolutamente comodi su questi mezzi che offrono una ampia base d’appoggio, comodo supporto nella seduta per la base della colonna vertebrale e una stabilità di guida che previene spiacevoli inconvenienti da viaggio.

Non è chiaramente la scelta più conveniente in termini di consumi nè per ciò che attiene al prezzo d’acquisto, entrambi decisamente elevati. Per guidarli inoltre occorre una patente di tipo elevato (A1, A2, A3) ma non è un ostacolo tale da scoraggiare le migliaia e migliaia di nuovi acquirenti l’anno.

Quindi riassumendo, scooteroni: perché comprarli? Dotati spesso di cambio automatico, gli scooteroni possono anche essere ripiegati e collocati nel portabagagli per non doversene privare prima delle vacanze. Per l’uso in città gli scooteroni possono costituire l’opzione migliore nel caso si abbia la possibilità di bypassare le arterie a più elevata concorrenza”.

Ultima modifica: 16 Settembre 2019