Scooter elettrici per disabili: costi e manutenzioni

2507 0
2507 0

I sostenitori della mobilità sostenibile, e dunque di qualsiasi mezzo o veicolo che sia considerato ibrido o elettrico, sostengono che si tratti di mezzi più economici. E’ vero che i costi di manutenzione di mezzi che non viaggiano con i carburanti tradizionali costano meno. Il concetto, sotto un certo aspetto, è assolutamente vero e condivisibile. Ma questo non vuol dire che la manutenzione non sia necessaria.

Scooter elettrici, manutenzione

Gli scooter elettrici per i disabili, in particolare, hanno dei costi di gestione e di manutenzione davvero molto ridotti. Ricaricare le batterie costa poco e richiede pochissimo tempo. Le batterie, solitamente, hanno una durata notevolmente più lunga rispetto a quella degli scooter stessi.

Occorrono attenzione e soprattutto un minimo controllo da affidare a personale specializzato se chi utilizza lo scooter non è in grado di curare questo aspetto.

Anzitutto le batterie

Il cuore di uno scooter elettrico, ovviamente, sono le batterie. Il consiglio è sempre quello di ricaricarle quando sono completamente a terra e di evitare le cosiddette ricariche parziali, quelle appena sufficienti per ripartire. In qualsiasi batteria ricaricabile si genera il fenomeno della “memoria” che potrebbe, nel lungo periodo e con tante ricariche parziali, rendendo meno efficace e performante la batteria.

È vero che con i nuovi modelli questo limite si sta risolvendo ma il problema rimane. In ogni caso, una volta cambiate completamente le batterie, il mezzo è praticamente come nuovo. La cosa è sempre consigliabile se il nostro scooter è in ottime condizioni, in grado di poter durare ancora per diverse stagioni e se non ci sono altri problemi sostanziali.

Gomme e urti

Come qualsiasi altro mezzo anche gli scooter elettrici per i disabili soffrono le problematiche di qualunque altro veicolo. Ad esempio l’usura delle gomme. Gomme che si possono bucare, sgonfiare, lesionare soprattutto quando si sale spesso su e giù da un marciapiede. Questo può portare qualche conseguenza anche a quelle che sono le piccole sospensione dei mezzi che, nel caso lo scooter venga caricato di peso eccessivo, è bene tenere sotto controllo.

Impianto elettrico

Le batterie che servono a muovere il mezzo alimentano anche il piccolo impianto elettrico. Luci di sicurezza, frecce, illuminazione di posizione e un piccolo impianto sonoro. Se si usa lo scooter tutti i giorni, anche d’inverno, e lo si sottopone a un po’ di umidità, pioggia o a qualche sbalzo di temperatura, è facile che nel lungo periodo l’impianto elettrico dia dei problemi. La manutenzione di questi mezzi è opportuna ed è consigliabile venga effettuata in un centro di assistenza specializzato.

Ultima modifica: 28 Gennaio 2021