Roulotte: normativa sulla circolazione e la sosta delle roulotte

27747 0
27747 0

Il camper o la roulotte sono mezzi di trasporto che non possono fermarsi e sostare in qualunque zona, ma è necessario che si fermino in aree specifiche, seguendo determinate regole.

Per evitare inutili incolonnamenti e ostruire il traffico, è necessario che i conducenti di camper e roulotte evitino di sostare in aree non riservate a loro. Se non si rispettano le norme specifiche, inoltre, rischiano anche di incorrere in spiacevoli, quanto salate sanzioni amministrative. Ecco alcune semplici regole.

Circolazione Roulotte

Durante la circolazione su strade e autostrade, le roulette devono assolutamente attenersi ad alcune basilari regole di comportamento, al fine di evitare di creare disagi. Tra le prima cose da considerare vi è quella di lasciar passare le auto appena possibile, evitando inoltre di viaggiare nella corsia centrale delle autostrade. Inoltre, è opportuno fermarsi solo nelle aree in cui non si rischia di arrecare problemi agli altri veicoli in circolazione. Si tratta, tuttavia, di comportamenti che dovrebbero essere del tutto ovvi e naturali, che sono altresì sanzionati dal Codice della Strada nel caso in cui non dovessere essere rispettati.

Sempre secondo quanto espressamente stabilito dal Codice, i caravan, vale a dire le roulotte, così come anche gli autocaravan, cioè i camper, rientrano nella categoria dei veicoli speciali. Questo in quanto essi sono caratterizzati da una specifica carrozzeria che viene permanentemente adibita sia al trasporto, che all’alloggio. Questa categorizzazione di tali veicoli, deve anche essere riportata sulla Carta di Circolazione e sul Certificato di Proprietà del mezzo.

Solitamente, gli autoveicoli speciali sono soggetti inoltre a rispettare, ai fini di una corretta circolazione, la stessa disciplina cui devono attenersi anche motoveicoli e auto.

Sosta Roulotte

Vi sono poi anche delle specifiche norme che regolano la sosta di caravan e autocaravan. Più in dettaglio, la sosta degli autocaravan non va intesa come un campeggio, ed è consentita a patto che il mezzo poggi sulle sole ruote, senza utilizzare dei sostegni appositi e non emetta deflussi. Tale divieto è da intendersi sia relativamente alle acque chiare, sia per i rifiuti liquidi. Inoltre, agli autocaravan non è consentito occupare con verande, tende, o altri mezzi, l’area stradale in una misura che ecceda rispetto alle dimensioni dello stesso mezzo.

Nel caso in cui, si tratti di una sosta a pagamento, vengono applicate applicate delle tariffe con maggiorazione pari al 50%. Chiaramente, non sono assolutamente consentiti gli scarichi abusivi. Affinché la circolazione di questi mezzi sia resa più agevole sulle strade, sono state realizzate delle apposite aree di sosta attrezzate. Queste dispongono di impianti igienico-sanitari per i residui organici, le acque chiare e quelle nere.

Ultima modifica: 5 Aprile 2018