Area sosta camper: dove potersi fermare e per quanto

10702 0
10702 0

Il camper rappresenta una delle soluzioni più comode e preferite da molti turisti che amano viaggiare senza trascurare il comfort e la praticità. Trascorrere una vacanza in camper permette di visitare nuove destinazioni, con la stessa comodità di un albergo-ristorante mobile.

Se da un lato, il costo di acquisto di un camper non sia indifferente, dall’altro c’è il vantaggio di una vacanza più vantaggiosa economicamente con gli stessi agi di un villaggio. Negli ultimi anni, i modelli di camper sono migliorati moltissimo, permettendo una migliore vivibilità di chi lo usa. Quando si sceglie una vacanza o una gita fuori porta in camper, ci sono molti aspetti da sapere. L’area sosta camper è una di questi.

Il camper non può essere posteggiato in qualunque luogo, a causa dell’ingombro di spazio. Nelle città e nelle aree periferiche sono state adibite delle zone speciali, dove i camper possono sostare anche a lungo.

Ma come funziona l’area sosta camper? Tutto dipende dal tipo di sosta. Esiste infatti la sosta libera, che può essere effettuata per una pausa durante la guida o per trascorrere la notte. Questo tipo di sosta prevede l’arresto del veicolo lungo la strada. Sebbene possa sembrare ovvio, la sosta non deve in alcun modo ingombrare la carreggiata o invadere altre aree limitrofe. Questo tipo di sosta ha una durata limitata, poiché non sarà possibile sfruttare gli accessori del camper come tendalino, tavoli e sedie. Si tratta quindi di una sosta temporanea che non prevede la possibilità di campeggio.

Prima di effettuare una sosta libera, verifica sempre che non ci siano divieti, indicati da apposite segnalazioni. Se viaggi all’estero, devi sapere che non tutti i regolamenti lo permettono. In questi casi, potrai trovare un’area sosta camper adibita per una sosta o pernottamento, senza procedere all’allestimento del camper stesso.

L’area sosta camper migliore per comodità e praticità del turista è quella attrezzata. In queste zone è possibile accedere a tutti i servizi del proprio camper, grazie anche all’allaccio della corrente elettrica e al collegamento dei tubi di scarico per bagno e il lavandino. La sosta in queste aree è a pagamento e la durata va dalle 48 ore alle 72 ore. La permanenza del camper dipende, tuttavia, dal comune in cui si trova l’area stessa.

Questo tipo di area sosta camper è inoltre ben riconoscibile da ogni altra area non solo per l’apposita segnaletica, ma anche per la presenza dell’allaccio elettrico e la totale assenza di autovetture.

Ultima modifica: 27 Settembre 2017