Rimozione adesivi auto: come fare senza rovinare la vernice

53305 0
53305 0

C’è stato un tempo in cui abbiamo sentito la necessità di personalizzare l’auto con un adesivo che ci definisse, o che semplicemente comunicasse la presenza di un bimbo o di un cane a bordo. E quando il bebé è ormai prossimo alla laurea, o il cane non c’è più, o il volto grintoso del nostro supereroe non fa più pendant con l’incipiente calvizie, è ora di rimuovere l’adesivo, anche se si tratta di quel motivo floreale o geometrico che andava tanto di moda. Se applicare perfettamente un adesivo non è cosa semplicissima, anche eliminare tracce di gusti passati necessita di qualche accortezza, per non rovinare la vernice dell’auto.

Unghie o spatola?

Prima di ogni cosa meglio provare con le unghie: non graffiano la carrozzeria e soprattutto sono un ottimo “strumento” per testare lo stato dell’adesivo. Se è stato esposto agli agenti atmosferici o a fonti di calore, verrà via in un solo colpo, altrimenti, pazienza, si frammenterà. Non bisogna disperare, ma piuttosto procurarsi asciugacapelli, spatola o paletta di plastica e panni puliti, che vanno bene per qualsiasi adesivo, anche il più resistente. La prima operazione da compiere, nel caso si abbia fallito con le unghie, è riscaldare bene la superficie. Con l’asciugacapelli, a una distanza di due o tre centimetri, soffiare con movimenti circolari l’area per qualche minuto. Insistendo sui bordi dopo un po’ si formeranno delle bolle d’aria. Questo è il segnale che tutto procede bene e che l’adesivo verrà via senza difficoltà e integro. Nel caso una paletta o una spatoletta, rigorosamente in plastica e senza dentatura, saranno utilissime per rimuovere tutto. Sicuramente dalla pellicola non verrà via parte della colla, che rimarrà come un alone sulla vernice. Per toglierla è necessario un panno pulito imbevuto di alcool da strofinare sempre con movimenti circolari e con una certa energia. Nel caso in cui lo strato di colla fosse particolarmente resistente, è bene passare il panno imbevuto mentre si scalda la superficie con l’asciugacapelli. E’ possibile che, anche se rimossa tutta la colla, rimanga un alone. Bisogna passare un panno diverso con un po’ di sgrassatore estendendo l’area di azione. Se l’alcool non dovesse rivelarsi particolarmente efficace, esistono anche altre soluzioni a portata di mano: dal lubrificante sintetico per motori al più comune solvente per lo smalto per unghie, fino al liquido per accendini o anche comunissima nafta. Hanno sicuramente un odore più intenso ma sono ugualmente efficaci. Un lavaggio completo dell’auto eliminerà qualsiasi imperfezione.

Ultima modifica: 14 Agosto 2018