RC Auto: ci saranno benefici per le coppie di fatto

4859 0
4859 0

Se il mercato dell’auto nel 2017 ha avuto ottimi risultati (in Italia c’è stato un aumento delle vendite del 7,9% e più di due milioni di vetture immatricolate), il 2018 inizia con alcune buone notizie per chi dovrà sottoscrivere una nuova polizza assicurativa. L’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, Ivass, ha annunciato due proposte che saranno in consultazione fino al 24 febbraio.

Leggi anche: Assicurazione RC auto: cos’è

RC AUTO: I BENEFICI PER LE COPPIE NON SPOSATE

Per eliminare le discriminazioni tra tipologie di contribuenti, la prima proposta riguarda l’idea dell’Ivass di estendere i benefici del decreto Bersani anche alle coppie di fatto e ai partner per unione civile. In questo modo, se la classe di merito universale è oggi un beneficio di famiglia, coinvolgendo coniuge e figli, anche chi ha contesti familiari differenti da quello strettamente tradizionale potrà usufruirne. L’Autorità propone anche di estendere questo diritto al conducente abituale di un veicolo che viene intestato a un portatore di handicap, oppure al convivente che eredita un’auto e a chi usa veicoli in leasing.

L’ATTESTATO DI RISCHIO DINAMICO

L’altra novità potrebbe essere l’introduzione dell’attestato di rischio dinamico, una misura per evitare che le denunce di sinistro avvengano solo dopo aver cambiato la compagnia assicurativa, manovra che permette agli automobilisti di avere un attestato di rischio basso. Se passasse la modifica richiesta dall’Ivass, la banca dati degli attestati di rischio prenderà in considerazione i sinistri degli ultimi cinque anni, così da evitare l’elusione.

Ultima modifica: 29 Gennaio 2018