Quanto costa fare il patentino per il cinquantino

115468 0
115468 0

Volete sapere quanto costa fare il patentino? Se avete compiuto 14 anni e volete comprare il vostro primo motorino, oppure avete un figlio che lo desidera e si è impegnato tanto per averlo, prima di salire in sella al mezzo è necessario sostenere l’esame per l’abilitazione alla guida.

Quello che comunemente viene chiamato patentino in realtà è stato sostituito dalla cosiddetta patente AM, messa in vigore nel 2013 tramite Decreto legislativo 59/2011. Questo decreto era volto a stabilire, anche nel nostro paese, la Direttiva 2006/126/CE, che indicava le dimensioni di omologazione dei veicoli, valide per i paesi dell’Unione Europea. Ottenere questa certificazione prevede la possibilità di guidare dei ciclomotori con una cilindrata di 50 cc e una potenza di 4 kW, e prevede anche un percorso simile a quello che consente al cittadino di ottenere la patente B di guida. Sono previsti un test e delle prove pratiche da superare. Ma quanto è alto il costo?

Quanto costa fare il patentino

Se si ha intenzione di iscriversi ad una scuola guida è bene sapere che, oltre al costo per il corso teorico e pratico, vi è anche quello d’iscrizione. Il tutto si aggira attorno ai 200/250€, escluse le spese per le varie guide con l’istruttore. Difatti, entrambi gli esami prevedono due versamenti dal prezzo complessivo di 40€, aggiungendo anche il pagamento di diversi bollettini.

Molto spesso c’è chi sceglie, invece, di iscriversi ad una motorizzazione, proprio perché i costi istruttivi in scuola guida sono molto alti e lo sono anche quelli di motorini e minicar che possono essere guidati grazie a questa abilitazione.

Se si sceglie, quindi, di optare per la motorizzazione bisognerà soltanto pagare un primo versamento di 16€ in merito al c/c 4028; il secondo versamento sarà sempre di 16€, sempre sul c/c 4028 per la prenotazione del test teorico ed infine, una somma di 26,40€, sul c/c 9001, per la prenotazione dell’esame finale, inerente alla prova pratica con un cinquantino o una minicar, nel caso in cui si scelga quest’ultimo veicolo.

Al momento dell’iscrizione, inoltre, è necessario presentare un’apposita documentazione provvista di: documento d’identità assieme alla fotocopia integrale; due fototessere, richieste prettamente con uno sfondo bianco alle spalle e il certificato medico, rilasciato entro tre mesi antecedenti l’iscrizione, assieme ad una sua fotocopia.

Ovviamente, anche i cittadini extracomunitari possono acquisire questa patente ed hanno l’obbligo di presentare il loro permesso di soggiorno oppure la cosiddetta “carta di soggiorno”.

Così come la patente A e B, anche quella AM deve essere rinnovata, dopo un certo tempo. Per farlo si dovrà effettuare una nuova visita medica e presentare alla scuola guida, oppure alla motorizzazione, la ricevuta di pagamento di 16€ sul c/c 4028 e di 10,20€ sul c/c 9001, assieme ad una nuova fototessera.

Ultima modifica: 11 Settembre 2018