Come pulire i sedili auto dalla sabbia

853 0
853 0

Sabbia e salsedine sono nemici giurati delle automobili. Eppure, come rinunciare alle nostre bellissime vacanze al mare o a una domenica divertente sulla spiaggia? E allora meglio avere le giuste informazioni per poter provvedere a rimuovere lo sporco al termine del viaggio e pulire i sedili con velocità ed efficienza.

Se vogliamo mantenere la tappezzeria in discrete condizioni occorre puntare su prevenzione, pulizia, manutenzione. Tre armi in nostro possesso per evitare che l’automobile si trasformi in un ricettacolo di sporco e che gli interni debbano essere sostituiti prima del tempo. Vi suggeriamo dunque come pulire i sedili auto dalla sabbia e come tenerli in ottima efficienza.

La pulizia degli interni: un lavoro da preparare

Per pulire i sedili dell’auto bisogna cominciare chiaramente dall’aspirazione della sabbia o di quant’altro si depositi nella nostra auto. Gli interni, infatti, devono essere completamente privi di residui, sporcizia e altre particelle.

Per raggiungere tale obiettivo è necessario iniziare togliendo tutti gli elementi che non ci consentirebbero di effettuare una buona pulizia. I tappetini, ad esempio, devono sempre essere rimossi prima di iniziare. Poi si passa all’aspirazione della sabbia e della polvere presente nell’abitacolo. Non limitiamoci alle sole parti visibili perché la sabbia, per definizione, è leggera e vola con un alito di vento. Per cui può infilarsi senz’altro anche nelle tasche laterali del veicolo, negli elementi estraibili, nei punti sui quali l’aspirapolvere non arriva.

Qualora le particelle di sabbia fossero molto piccole e difficili da eliminare è consigliabile utilizzare un compressore o un apposito soffiatore, macchinari con un getto d’aria molto forte che rimuove i residui difficili da aspirare, per poi catturarli con l’aspirapolvere tradizionale. Per completare la pulizia dei sedili, però, non ci si può fermare all’aspirazione.

Il lavaggio dei sedili

Dopo la rimozione delle minuscole particelle marine si passa al lavaggio interno del veicolo. L’operazione può essere eseguita utilizzando detergenti professionali pronti all’uso, altrimenti si possono adoperare prodotti naturali come l’aceto o il bicarbonato di sodio. Come fare? Prendete una spugna in microfibra, strizzatela per evitare lo sgocciolamento e iniziate a strofinare la superficie con dei movimenti lenti e circolari.

È importante non bagnare eccessivamente i sedili, altrimenti l’umidità potrebbe danneggiare il tessuto e lasciare degli aloni. Quindi si rimuove il detergente passando nuovamente la spugna strizzata inumidita soltanto con acqua e poi si asciuga. Sabbia e salsedine possono lasciare delle sgradevoli macchie sui sedili. Se dopo il lavaggio le macchie sono ancora presenti, sarà necessario un approccio più aggressivo.

Ultima modifica: 7 settembre 2021