Come lavare l’auto con il fai da te

2157 0
2157 0

Un rituale di quasi tutti gli automobilisti è quello di lavare l’auto con il fai da te. Lavare l’auto è un classico che come ogni attività ha i suoi passaggi da rispettare al fine di ottenere un ottimo risultato. Lavare molto spesso la carrozzeria della nostra automobile contribuisce ed è un modo efficace per mantenerla in ottimo stato.
Andiamo a vedere tutti i vari passaggi per il nostro lavaggio automobile. 

L’attrezzatura

Prima di iniziare bisogna preparare l’attrezzatura indispensabile per il lavaggio. Ecco cosa ci occorre:

  • panni in microfibra puliti da utilizzare per l’asciugatura;
  • spugna antigraffio;
  • due secchi: uno con acqua e shampoo e l’altro con sola acqua;
  • aspirapolvere.

Mentre per quanto riguarda i prodotti non possono mancare:

  • lo shampoo per auto;
  • un prodotto idoneo per la rimozione degli insetti e della resina;
  • uno sgrassatore;
  • una spazzola per i cerchioni uno;
  • prodotto per un’asciugatura senza gli aloni. 

Il luogo

Una regola fondamentale è quella di lavare la nostra automobile in zone ombreggiate. Evitare accuratamente la luce diretta del sole: il caldo fa evaporare più in fretta l’acqua saponata, lasciando così nella carrozzeria molti aloni.
Ricordiamo che nelle aree comunali o condivise con i condomini è buona regola consultare prima il regolamento condominiale al fine di non incorrere in sanzioni. 

Auto calda?

Quando l’auto è molto calda ed è stata esposta al sole per parecchie ore è consigliabile attendere. Se infatti la nostra macchina è rimasta al sole per diverso tempo, oppure l’abbiamo appena spenta dopo un lungo percorso, non è raccomandato iniziare subito con il lavaggio. Infatti, in questo particolare caso è sempre meglio aspettare il tempo necessario per lasciarla riposare così da evitare che la schiuma si secchi sulla carrozzeria. Nel caso non avessimo molto tempo, è consigliato fare abbassare la temperatura dell’auto con un prelavaggio di acqua fredda

Pulizia degli interni

La fase di pulizia degli interni potrebbe essere la più noiosa, tuttavia è essenziale mantenere lo stato dell’abitacolo in condizioni di salubrità, eliminando acari, polvere e sporcizia. Questo passaggio è molto semplice: basta passare l’aspirapolvere in tutto il veicolo, utilizzare dei prodotti per la pulizia del cruscotto, della plancia di bordo e del volante.

Prelavaggio

Errore di molti è quello di bagnare e passare immediatamente al sapone. In questo modo invece di togliere lo sporco si ottiene l’effetto contrario: è preferibile nebulizzare una soluzione di shampoo sulla carrozzeria e lasciamo agire per poi eliminare lo sporco superficiale.

Moscerini, resina e cerchi in lega: l’eliminazione dei moscerini e della resina è un procedimento delicato e lungo, ma adoperando i prodotti specifici non ci sono problemi, mentre cerchi in lega si possono sgrassare con uno sgrassatore e una spazzola.

Asciugatura e lucidatura

La fase finale è composta da:

  • asciugatura: che deve essere eseguita con i panni puliti in microfibra;
  • lucidatura: eseguita con cere tradizionali o liquide già pronte anche se, quest’ultime hanno una durata inferiore delle classiche.

Seguire attentamente i vari passaggi permette di eseguire un lavaggio auto fai da te invidiabile e performante, quasi professionale e sicuramente divertente.

Ultima modifica: 3 Giugno 2020