Prodotti naturali per lucidare l’auto

67 0
67 0

In commercio sono numerosissimi i prodotti commerciali per lucidare la propria auto. Si possono trovare dai rivenditori specializzati, ma anche sugli scaffali di alcuni punti vendita della Gdo. Detto questo, non tutti i prodotti sono uguali: alcuni sono per veri e propri professionisti e, dunque, oltre a essere molto più efficaci di altri, hanno lo svantaggio di costare anche molto di più. Altri prodotti sono invece basici e a buon mercato: non vuol dire che non siano efficienti, ma hanno chiaramente performance diverse rispetto a quelli che utilizzano i carrozzieri e i professionisti dell’auto. Per i fan dei prodotti naturali, va detto, ci sono anche prodotti di bellezza per l’auto a base di prodotti provenienti direttamente da Madre Natura. Sono efficaci e hanno un impatto sull’ambiente più limitato, possono essere quindi una buona scelta.

Semi di lino o cera d’api?

Alcuni prodotti per lucidare l’auto a base di essenze naturali si possono trovare anche in commercio, ma poi ci sono delle “ricette” per produrre il prodotto in questione homemade. Sul web si trova di tutto, ma bisogna fidarsi: il rischio è di fare un pasticcio, non tanto per l’inefficacia dei prodotti fatti in casa, quanto per la loro potenziale dannosità. In ogni caso, gli ingredienti che vanno per la maggiore sono la cera d’api, i semi di lino, gli oli essenziali, ma anche il succo di limone e l’aceto. Questi ultimi due sono potenzialmente corrosivi: vale dunque il principio “è la dose che fa il veleno”, meglio quindi non abbondare. Se si opta per la sperimentazione casalinga, un consiglio: prima di utilizzare il prodotto su tutte le superfici, meglio provare su un angolo nascosto.

Anche il bicarbonato pare essere uno degli ingredienti naturali più gettonati. La sua azione leggermente abrasiva, in effetti, potrebbe essere il giusto rimedio per eliminare piccoli graffi e graffietti. Ma, anche in questo caso, meglio non rischiare e provare in una piccola superficie: si rischia di fare peggio, sopratutto se non si è esperti di dosaggi e di intrugli. Detto questo, non si sta negando l’efficacia del rimedio naturale, ma solo mettendo in guardia da possibili i

Ultima modifica: 9 giugno 2021