Pastiglie freni moto, come capire quando cambiarle

6323 0
6323 0

Accelerare è inebriante ma fermarsi al momento giusto è fondamentale. La frenata è cruciale se vogliamo divertirci in moto senza problemi. Così come accade per le quattro ruote, tra le componenti più importanti ci sono senz’altro le pastiglie dei freni. Una sorta di cuscinetti tra dischi e pinze che consentono alle ruote di arrestare la loro marcia in sicurezza. Migliore è la condizione dei cuscinetti, maggiore sarà l’efficienza e la tempestività della frenata. E’ dunque opportuno non trascurare mai questo aspetto. Ma come capire se e quando cambiare le pastiglie freni della nostra moto? Te lo spieghiamo in poche e semplici righe.

Sicurezza in moto: le pastiglie

Per un automobilista il compito è molto più semplice dal momento che tutti i veicoli di recente fattura segnalano sul cruscotto del volante la sopraggiunta necessità di recarsi dal meccanico per verificare l’efficienza del sistema frenante. Certo, potrebbe trattarsi di altra problematica e non delle pastiglie. Ma spesso l’accensione della spia riguarda proprio le pastiglie. Per i motociclisti è meno facile accorgersi quando è il momento di procedere. Una possibile strategia consiste nell’annotarsi il progressivo chilometrico dal quale scatta la possibile sostituzione. L’ordine di grandezza è indicato solitamente nei manuali tecnici forniti dal produttore o nel libretto di fabbricazione della nostra motocicletta. Dopo un tot di chilometri è opportuno recarsi in officina e provvedere.

Ma si tratta di una scadenza che varia, anche di molto, tra le diverse tipologie di mezzi a due ruote. Ancor di più, poi, incide lo stile di guida individuale che può far variare di moltissimi chilometri il momento di cambiare le pastiglie. Per sintetizzare si può dire che due sono i fattori che allungano o rendono più breve la vita delle pastiglie: una guida nervosa, a strappi, accorcerà di molto la durata di tale componente; al contrario, una condotta soft e una durezza maggiore garantiranno cicli di vita più ampi. Ma tornando alla domanda di partenza: come capire quando è il momento di cambiare le pastiglie dei freni del nostro scooter o della motocicletta?

In estrema sintesi, sono due le opzioni per stabilire se è arrivato il momento della sostituzione: quello “a occhio” e quello “a orecchio”. Per il primo è sufficiente dare un’occhiata nella zona delle pinze e verificare se lo strato intermedio prima dei dischi si è assottigliato eccessivamente. Lo spessore ottimale si aggira sulle due dita. Quanto al suono, quello che deve farci sospettare la necessità di un cambio è quello vagamente metallico causato dallo stridore della pinza sui dischi quando le pastiglie sono usurate. Un altro indizio fondamentale è dato dallo spazio di frenata che si allunga quando le pastiglie sono consumate.

Ultima modifica: 23 Dicembre 2020