Parigi Dakar: la storia della gara

7412 0
7412 0

Attualmente si chiama semplicemente Dakar, e dalla sua prima edizione è il rally raid più conosciuto e famoso al mondo. A questa gara partecipano auto, moto, quad o camion: mezzi che percorrono diecimila chilometri in poco più di due settimane attraversando territori impervi e insidiosi, tra la sabbia, il fango e le rocce. La difficoltà della Parigi – Dakar, dal 2000 in poi, si è un po’mitigata ma comunque tutti i piloti, anche i più esperti, sono messi a dura prova. Questo rally fu ideato dal grande pilota francese, Thierry Sabine, nel 1970 quando pensò ad una corsa che partisse dalla capitale francese, attraversasse il continente europeo e approdasse in Africa fino alla capitale del Senegal.

Il rally più grande del mondo: storia

Le competizioni della Parigi-Dakar sono caratterizzate da sfide impossibili, tragedie e trionfi. Storie scritte sulle sabbie africane e sudamericane, traversie e avventure di piloti e mezzi, che sono un tutt’uno col mezzo che guidano, sempre a caccia della pista giusta verso il traguardo. Dopo più di quaranta edizioni del rally raid più famoso e duro al mondo si possono passare in rassegna le caratteristiche e gli aspetti più rappresentativi della gara che, tradizionalmente, segna l’inizio della stagione sportiva dei motori.

Dalla prima edizione del 1978 ad oggi, la corsa ha attraversato epoche, percorsi e cambi di costumi sociali. La gara è quindi cambiata sempre rimanendo fedele a sé stessa: una sfida con prove durissime da superare. Il fondatore del rally raid è Thierry Sabine: pilota francese, con la carriera sportiva trascorsa nei campionati turismo, rally e sport prototipi e con una grande passione per il deserto. Proprio durante la sua partecipazione al raid Abidjan-Nizza nel 1977 Sabine si perse durante una tappa in mezzo al deserto del Ténéré, e partorì l’idea di una gara in Africa con partenza da Parigi.

Il 26 dicembre del 1978, da Parigi, il sogno di Sabine diventò realtà: prese il via la prima edizione della Parigi-Dakar: dieci tappe dalla capitale francese a quella del Senegal, in Africa occidentale. Sulla linea di partenza si schierarono 80 macchine, 90 motociclette e 12 camion. All’epoca corsero in una sola classifica per tutti e il podio finale fu dominato dalle moto, con Cyril Neveu su Yamaha come il primo, storico, vincitore. Il Rally Dakar 2021 è stata la 43ma edizione di questa gara avventurosa, svoltasi per la seconda volta interamente in Arabia Saudita, vinta da Stephane Peterhansel.

Ultima modifica: 18 Giugno 2021