Motori revisionati: cosa sono, pro e contro

60098 0
60098 0

Molto concorrenziali e competitivi sono i motori revisionati: se l’auto dà dei problemi al propulsore, è possibile optare per il motore revisionato anziché per il cambio e la sostituzione del motore.

Ma che cos’è il motore revisionato? Quali sono i pro e i contro? Scopriamoli insieme in quest’articolo.
Problemi di motore? Spesso le automobili datate sono quelle che danno più problemi ai motori e, per evitare di sostituirlo completamente ed integralmente, si può optare per la scelta del motore revisionato.
Che cosa si intende per motore revisionato quindi? Si tratta di un motore usato che viene sottoposto ad un processo di “rigenerazione” mediante lo smontaggio di tutte le sue parti e sottoposto ad un lavaggio e pulizia mediante moderni macchinari.
Il motore viene lucidato, i cilindri vengono rettificati e gli alberi motore vengono surrogati da nuovi alberi: in pratica, il motore revisionato non è altro che un motore “lavato” in tutte le sue parti interne.
Non solo, anche la parte esterna del motore risulta essere lucidata completamente in ogni sua parte, in tutti i piani,  controllando sia il monoblocco che la testata. Inoltre, il coperchio viene sottoposto a verniciatura nei colori originali.
Se per diversi anni il comparto della rigenerazione motori ha subito un calo drastico dovuto al fatto che il costo della rigenerazione è cresciuto, negli ultimi tempi invece è ritornato a crescere.
Per molti auto-riparatori, proporre di sostituire completamente il motore ad un cliente è diventato eccessivamente oneroso e sempre più complesso: questo è uno dei tanti motivi che giocano sulla ripresa del comparto del motore revisionato. Inoltre, bisogna ricordare che la crisi del credito ha reso sempre più oneroso per una famiglia ricomprare un veicolo nuovo in caso di rottura del motore.
Moltissime sono le imprese che si occupano di rigenerazione e che sono diventate delle vere e proprie industrie, riuscendo quindi ad ingegnerizzare la rigenerazione dei componenti dei motori e praticare un prezzo assolutamente competitivo. Questo è un vantaggio ed un punto a favore per chi decide di ricorrere al mercato del motore revisionato: costi, sicurezza e affidabilità ingegneristica.
Altro punto di forza e di vantaggio dei motori rigenerati deriva dal semplice fatto che si tratta di un’operazione veloce che non richiede tempistiche eccessivamente lunghe.
I grandi brand automobilistici impiegano troppo tempo a procurare un motore nuovo, ed è molto più semplice e veloce proporre un prodotto rigenerato. La differenza di prezzo tra un motore rigenerato e la sostituzione integrale di un motore “nuovo” è del 40% (circa). Un notevole risparmio, non credete?
Inoltre, grazie al motore rigenerato è possibile preservare la qualità del motore originale; un punto importante da valutare è quello di rivolgersi sempre ad un’autofficina di fiducia e competente, altrimenti i costi per procedere con la rigenerazione del motore potrebbero superare di gran lunga quelli derivanti dalla sostituzione integrale del propulsore.

Si suggerisce perciò sempre un’attenta valutazione dei costi/benefici economici, onde evitare il sostenimento di troppi oneri economici inopportuni.

Ultima modifica: 13 Settembre 2017