Guidare in inverno: come affrontare il maltempo

1370 0
1370 0

Con l’arrivo della stagione fredda, potrebbe capitare sempre più frequentemente di essere costretti a guidare in inverno con pioggia, nebbia, grandine o neve. Il maltempo può essere un grande ostacolo per una guida ottimale, tuttavia, per chi è costretto a mettersi alla guida nonostante le condizioni meteorologiche, ecco di seguito alcuni preziosi consigli.

Come guidare in inverno in piena sicurezza

La pioggia e le brutte condizioni meteorologiche possono intimorire chi deve guidare in inverno, poiché non consentono di poter vedere perfettamente la strada, per questo motivo occorre prestare attenzione a diversi aspetti:

  • se si sta per affrontare un viaggio sotto la pioggia, è necessario controllare, prima di partire, che i tergicristalli e le luci siano perfettamente funzionanti e puliti. Ma questo non basta, bisogna guidare con estrema cautela, rallentando, tenendo ben stretto tra le mani il volante e aumentando la distanza di sicurezza con la macchina che si trova davanti, perché lo spazio di frenata aumenta a causa della presenza del terreno bagnato;
  • nel caso in cui si appannano i vetri, è opportuno tenere uno straccio in auto per asciugarli e accendere il climatizzatore;
  • in presenza di nebbia la visibilità si riduce ancora di più, per questo motivo bisogna aumentare ulteriormente la distanza di sicurezza e rispettare i limiti di velocità. Bisogna, inoltre, guidare con cautela, prestare attenzione alla segnaletica e accendere sempre le luci;
  • se si guida con la neve, bisogna ricordarsi sempre di mettersi in viaggio con gli pneumatici invernali o con le catene, che consentono di guidare in sicurezza, mantenendo la giusta aderenza al suolo e non rischiando di far scivolare l’auto.

Guidare in inverno: pneumatici e aderenza al suolo

A causa della presenza della pioggia potrebbe verificarsi un fenomeno chiamato “aquaplaning”, il quale comporta il fatto che gli pneumatici di un veicolo perdano aderenza al suolo, a causa del fatto che l’acqua si accumuli negli stessi con una velocità maggiore rispetto a quella con cui la vettura riesce a disperderla, e questo fa perdere il controllo dell’auto.

Il rischio di aquaplaning è più elevato quando si attraversano delle pozzanghere e quando la vettura viaggia ad alta velocità. Per questo motivo, al fine di evitare questo pericolo, occorre sempre guidare con cautela in presenza di maltempo, spostandosi verso il centro della strada, visto che l’acqua tende ad accumularsi ai margini.

Infine, è di fondamentale importanza mantenere sempre gli pneumatici in ottime condizioni, per evitare che si verifichi questo fenomeno e per migliorare l’aderenza alla strada. Occorre, quindi, controllare lo stato delle gomme e sostituirle nel caso in cui siano danneggiate.

In questo articolo abbiamo visto come comportarsi in caso di maltempo e quali accortezze avere nel caso in cui ci si debba mettere alla guida con delle condizioni meteorologiche non ottimali a causa dei vari rischi che si potrebbero verificare.

Ultima modifica: 23 Dicembre 2021