Guidare auto elettriche in autostrada: cosa sapere

319 0
319 0

Gli incentivi per l’acquisto di auto elettriche sono sempre più diffusi. I vantaggi dell’elettrico sono molti, ma non mancano gli inconvenienti. La ricarica per un’auto elettrica è fondamentale, ma spesso non si trovano molte colonnine apposite. Trovarsi nel bel mezzo di un viaggio senza energia nell’auto non è piacevole e neanche sicuro, soprattutto se fermi in autostrada. Vediamo quali regole sono presenti per le colonnine di ricarica sulle autostrade e quali consigli da seguire per ovviare, momentaneamente, al problema.

Colonnine in autostrada

Guidare un’auto elettrica per lunghi tratti o in autostrada potrebbe essere un problema per quanto riguarda l’autonomia della batteria. Le auto elettriche sono infatti vantaggiose per molti motivi: meno emissioni, rumori, costi di manutenzione. Tuttavia, questi modelli di auto necessitano di ricarica periodica e continua.

Sulle tratte autostradali, il numero di colonnine per la ricarica dell’auto elettrica è nettamente inferiore rispetto alle pompe per il rifornimento di benzina, GPL o diesel.

Di conseguenza, la legge si è mossa per garantire ai guidatori di auto elettrica, di non rimanere in panne o con la macchina a secco nel bel mezzo dell’autostrada. Negli ultimi anni, il progetto di costruzione di colonnine nelle autostrade sta aumentando. Entro l’estate del 2023, è teoricamente prevista l’apertura di fino a cento stazioni, ognuna dotata dalle quattro alle otto colonnine.

In generale, su ogni tratto devono essere presenti almeno due punti dotati di colonnine ricarica, con potenza pari ad almeno 100 Kw.

Consigli per guidare l’auto elettrica in autostrada

I possessori di auto elettrica, possono seguire diversi consigli e accorgimenti durante i lunghi viaggi e i tratti autostradali.

Alcuni accorgimenti utili possono essere:

  • scaricare sullo smartphone applicazioni di navigazione. In questo modo è possibile avere traccia non solo del percorso da svolgere, della velocità da non superare, ma anche della presenza o meno di colonnine;
  • utilizzare applicazioni apposite per le auto elettriche. A seguito di questa problematica, sono state sviluppate app, create apposta per la segnalazione ai guidatori di tutte le colonnine sparse per le autostrade di tutta Italia. Queste applicazioni sono più specifiche e quindi comportano meno margine di errore di informazione;
  • pianificare preventivamente le specifiche del viaggio. Prima di partire, chi guida un’auto elettrica deve pensare nel dettaglio a quanti chilometri deve percorrere, verificare la presenza di colonnine lungo il tragitto e assicurarsi di partire col pieno di energia sull’auto.

Dato che le auto elettriche sono sempre più diffuse, la presenza di colonnine diventa importante e necessaria. Nel frattempo è possibile ovviare a questa problematica, con la giusta organizzazione.

Ultima modifica: 27 Ottobre 2022