Ferrari Portofino: il motore da 600 cv targato Maranello

2402 0
2402 0

La Ferrari Portofino è la nuova nata nella casa di Maranello e alla presentazione ufficiale ha già fatto innamorare appassionati e non. Quali sono le caratteristiche principali di questa nuova rossa?

A fine agosto 2017 è stata presentata la nuova Gran Turismo. Viste le sue prestazioni e il suo design che vanno a sostituire definitivamente la California, la Ferrari Portofino è destinata ad essere l’attrice principale del settore. Le caratteristiche che hanno affascinato gli amanti del cavallino rampante sono senza dubbio le migliorie rispetto al modello precedente e un leggero aumento di prezzo. La California, infatti, aveva un costo di circa 190 mila Euro, mentre la Ferrari Portofino non supera i 200 mila euro. Ma quali sono i vantaggi di questa evoluzione?

Innanzitutto, la sintesi perfetta di eleganza, comodità a bordo e sportività. La Ferrari Portofino monta un motore da 600 cv, superando di 40 unità quello della California, che la spinge a raggiungere una velocità di 320 km/h, con uno scatto da 0 a 100 k in soli 3,5 secondi e un consumo di 10,5 litri per 100 km.

La novità di questa bomboniera è rappresentato dall’alleggerimento del telaio. Questa decisione è dovuta dal desiderio di rendere il mezzo più scattante potenziando, al tempo stesso, la rigidezza torsionale. La guida è inoltre più avvincente grazie al tetto retrattile che consente di apprezzare maggiormente il classico rombo del motore. La Ferrari Portofino è stata creata per chi ama la guida sportiva, ma non vuole rinunciare all’eleganza che da sempre la contraddistingue e al comfort on board.

Per questo, il volante, lo schienale e i sedili regolabili sono stati progettati ex novo per garantire una maggiore abitabilità ai passeggeri posteriori. Per non parlare poi della forma sapientemente studiata della Ferrari Portofino: il nuovo wind deflector è in grado di ridurre del 30% il flusso di aria nell’abitacolo, evitando così il fastidioso rumore esterno.

A differenza della versione precedente, la Ferrari Portofino è un vero gioiello, ideale anche per le lunghe tratte. Grazie all’ampio baule, è possibile concedersi delle vacanze più lunghe senza lo stress che un bagagliaio piccolo può comportare. Questa spider-coupé ha preso il nome da uno dei borghi più incantevoli della riviera ligure. Portofino, con la sua piccola baia e la sua pizzetta, rappresenta una delle mete più richieste da turisti internazionali per la propria eleganza e raffinatezza. E nessun’altra associazione poteva essere più azzeccata. La Ferrari Portofino, tuttavia, è chiamata così anche per dimostrare la grande performance lungo il litorale ligure: in alcuni tratti una vettura da passeggio e in altri da corsa sportiva.

Ultima modifica: 20 Giugno 2018