Cosa fare in auto quando si è in fila

269 0
269 0

In autostrada, nel pieno del traffico cittadino, al semaforo: fare la fila è una delle cose più odiate dagli automobilisti. O anche solo per attendere che si blocchi un occasionale incolonnamento. Non c’è momento nel quale risulti piacevole essere in fila con la propria automobile. Una situazione che alla quasi totalità dei guidatori risulta snervante. C’è chi sa prenderla con più filosofia, e chi invece dà proprio di matto. Mantenere la misura, come sempre, è la scelta migliore. Può aiutare conoscere alcuni sistemi collaudati per ingannare l’attesa in modo anche costruttivo. Vediamo insieme una serie di suggerimenti su cosa fare in auto quando si è in fila.

Sì alla musica, no allo smartphone

Partiamo da quello di gran lunga preferito da moltissimi viaggiatori: la musica. Non che non sia già un sistema gettonatissimo per passare il tempo mentre si è in viaggio, ma nelle fasi di stop è particolarmente indicato dedicare attenzione a qualche buon disco. In particolare si può approfittare della pausa temporanea per prepararsi il cd da inserire al termine di quello che stiamo ascoltando, o per riporre quello che abbiamo utilizzato in precedenza e che non abbiamo avuto modo di mettere a posto.

Si possono anche leggere le note di copertina, i credits, qualche info sulla durata del disco, così da goderselo appieno durante il tragitto. Moltissimi sono abituati a dare un’occhiata al proprio smartphone mentre sono alla guida. Come si sa, è un comportamento fortemente sconsigliabile e vietato per legge. Distrarre lo sguardo dalla strada è molto più pericoloso di quanto si pensi e non va assolutamente fatto.

Nei casi più gravi, il legislatore ha introdotto recentemente anche l’aggravante dell’omicidio stradale che si applica anche a quanti si rendono responsabili di incidenti con vittime e si dimostri che in quel momento erano al telefono o impegnati a chattare. Per cui, se proprio non potete fare a meno del cellulare per il tempo in cui siete alla guida, lo stop momentaneo per una fila può rappresentare un modo intelligente di sbrigare le questioni più urgenti al telefono a ruote ferme.

Attenzione ai passeggeri, all’abitacolo e alle spie

Se con noi viaggiano bambini o persone anziane o con deficit motorio, il momento di pausa è il più indicato per accertarsi che non abbiano esigenze particolari da soddisfare con urgenza. Può essere molto utile aprire un tantino i finestrini e far circolare un po’ d’aria: anche se siamo nel traffico, il ricircolo è fondamentale e aiuta a sentirsi meglio in pochi attimi.

Un’altra occupazione importante mentre si è in fila con l’auto è verificare che nell’abitacolo non vi siano oggetti che possono rotolare all’interno del veicolo per effetto di frenate e/o accelerazioni improvvise. Nel caso, occorre ancorarle collocandole in qualche scompartimento o cassetto. Banale ma sempre cruciale, lo stop temporaneo può essere l’occasione giusta per dare un’occhiata al cruscotto delle spie e verificare che non vi siamo indicazioni di malfunzionamento o il prossimo esaurimento del carburante.

Ultima modifica: 4 luglio 2022