Conviene comprare sedili auto usati?

5195 0
5195 0

Sedili auto usati, conviene davvero comprarli? Sì, se abbiamo acquistato un’automobile usata, ma occhio al prezzo: potrebbe essere preferibile ripararli a poco prezzo, con il fai-da-te o dal carrozziere: analizziamo la situazione.

Quando si compra una vettura il primo pensiero dell’automobilista non è quello di comfort e comodità dei sedili auto, soprattutto se ci si reca ad acquistare un’utilitaria o una cosiddetta “citycar”. Diverso, invece, quando si opta per l’acquisto di un’automobile di livello medio-alto, laddove, spesso, è il consumatore che indica la tipologia di sedile prediletto. Di sedili auto ne esistono a bizzeffe, come ad esempio quelli sportivi, che sostengono la schiena, agevolando postura e guida. Poi si può scegliere addirittura il materiale dei sedili auto: pelle, tessuto, alcantara, t-tech.

Sedili auto usati: convengono o no?

Uno dei maggiori problemi sulla scelta dei sedili auto, però, si pone principalmente in una situazione: quando l’automobilista ha optato per l’acquisto di un’automobile usata e, trascorso un po’ di tempo, ha deciso di voler cambiare i sedili auto per rimpiazzarli con degli altri più comodi oppure, magari, che catturino esteticamente l’occhio.

Alcuni tipi di sedili auto hanno un costo elevato (anche 100 euro per ognuno di loro) e, pertanto, non vale sempre la pena spenderci su molto denaro nel caso si sia comprata una vettura usata che, magari, è destinata ad essere utilizzata per un periodo di tempo non propriamente esteso.

A quel punto, non c’è miglior soluzione che optare per dei sedili auto usati, naturalmente usato garantito: trovarli, oggi, sul mercato, non è per nulla complicato. Basta recarsi presso uno sfascio, o, meglio ancora, alla casa madre produttrice dell’automobile, e scegliere quello più confacente al modello della vettura che si guida.

Oppure, ancora meglio, connettersi alla rete internet, andare nei punti di e-commerce, negozi online specializzati e si trovano sedili auto di ogni dimensione e prezzo. Sono ordinabili nel giro di pochi istanti, giusto in qualche click, e riceverli, con apposita fattura, in tempi rapidi direttamente presso la propria abitazione.

Fai-da-te o carrozziere?

Non tutti gli automobilisti, però, sono in grado, per scarsa conoscenza della materia, di acquistare i sedili auto in autonomia oppure di procedere nella cosiddetta riparazione fai-da-te senza errori. In questi casi, quindi, è meglio farsi aiutare da un professionista del settore (ad esempio un carrozziere), che possa comprarlo per conto terzi, magari da un suo fornitore di fiducia, a prezzo contenuto e ragionevole e, successivamente, montarlo sull’automobile in questione. Infine, ultimo caso: potrebbe non esserci bisogno di cambiare totalmente i sedili auto, bensì soltanto di ricoprirli: in commercio esistono dei copri sedili di ogni tipo e prezzo, adatti a tutte le esigenze.

Ultima modifica: 22 Maggio 2017