Come pulire il radiatore auto

6570 0
6570 0

Avere un componente che provveda al raffreddamento del motore per mantenerne il livello di calore in condizioni ottimali, per il motore stesso, è fondamentale ma, se il radiatore auto accumula sporco al suo interno è possibile che si corrano seri rischi per il motore stesso.

A cosa serve il radiatore auto

Il radiatore auto ha un compito molto delicato nell’ambito del sistema di motore termico. Serve a prelevare l’acqua che si riscalda durante il suo passaggio attraverso il motore e a restituirla raffreddata al circuito. Per spiegare meglio il principio che regola il funzionamento di un motore termico, l’acqua raccoglie quella dispersione di calore prodotta dal movimento meccanico.

Si possono raggiungere gradazioni molto elevate, se il sistema di raffreddamento non provvede a mantenere un equilibrio di calore. Il rischio è creare delle fusioni che provocano danni speso irreparabili. E’ questo il motivo per cui un radiatore auto deve essere sempre perfettamente efficiente: oltre a migliorare le prestazioni dell’auto, evita danni gravi e contribuisce anche a ridurre le emissioni inquinanti.

Nel radiatore è possibile che si accumuli dello sporco o che il liquido refrigerante, che conviene utilizzare quando si circola in zone dal clima particolarmente rigide, formi degli accumuli che possono essere pericolosi. Sarebbe buona norma non utilizzare acqua di rubinetto per i rabocchi ma, dell’acqua distillata. Meglio dopo un certo numero di chilometri sostituire integralmente il liquido contenuto.

Quando lo sporco si accumula nel radiatore auto

E’ anche possibile procedere a una pulizia del radiatore con un po’ di pazienza e qualche supporto utile. Anzitutto esistono in commercio dei prodotti liquidi che possono aiutare a disincrostare eventuali incrostazioni nel radiatore auto. Se questo non dovesse essere sufficiente, bisognerà smontare il pezzo e procedere a una pulizia profonda. Lo smontaggio può essere diverso, a seconda dell’auto o al tipo di sistema di raffreddamento.

Spulciando su internet sarà possibile individuare come è posizionato e come si può smontare agevolmente il radiatore della propria vettura. Le operazioni da fare comunque riguardano la pulizia. Colleghiamo un tubo dell’acqua adattandolo a una delle due tubazioni del radiatore. Per ottenere una perfetta adesione si possono utilizzare riduzioni o fascette da elettricista. Anche la semplice pressione del rubinetto di casa può aiutare a liberare lo sporco contenuto.

Poi bisognerà tappare il secondo tubo di collegamento e immettere acqua nel circuito per verificare se vi siano perdite. In questo caso, è necessario rivolgersi a un’officina. In caso contrario, il radiatore sarà perfettamente pulito e funzionante, pronto per essere rimontato al suo posto.

Ultima modifica: 19 Novembre 2018