Come pagare il parcheggio con il telepass

7930 0
7930 0

Il telepass è quello strumento che permette di pagare il pedaggio dell’autostrada eliminando le code al casello. Ma non solo questo: oggi infatti col telepass si può anche pagare il parcheggio sulle strisce blu delle Zone a traffico limitato (Ztl).

Questa possibilità è stata introdotta nel 2015. In buona sostanza si è offerta agli automobilisti titolari di un contratto per il telepass la possibilità di adoperare questo comodissimo apparato non solo in autostrada, ma anche in città, e precisamente quando si tratta di accedere ai parcheggi contrassegnati dal cartello con su scritto telepass.

Il meccanismo è presto detto: chi vuole pagare il parcheggio in questa maniera dovrà passare davanti agli appositi rilevatori: più precisamente, dovrà prima rallentare e poi fermarsi. Questo allo scopo di consentire all’apparecchiatura di incamerare coi suoi sensori i dati rilevanti della macchina.

Identificata la macchina, il dispositivo a questo punto non farà altro che dare l’ok al parcheggio, il che più in concreto significa che farà alzare la sbarra e consentirà quindi all’auto di parcheggiare. L’addebito è in automatico sul conto telepass.

Telepass su smartphone

Il meccanismo adesso può funzionare anche sul telefonino. Mediante apposita app, naturalmente. In varie città italiane questo servizio innovativo consente ai clienti telepass di pagare il corrispettivo della sosta dentro alle strisce blu anche a distanza: questo nel caso in cui l’automobilista desideri lasciare la propria automobile parcheggiata più a lungo di quanto preventivato.

In altre parole quel che succede è che per allungare la sosta non sarà più indispensabile andare alla colonnina per rinnovare manualmente il pedaggio. Dieci minuti prima dello spirare del tempo concesso per la sosta, infatti, la app di cui sopra emette un avviso: se l’automobilista vuole prolungare la sosta, non avrà da fare altro che aprirla e decidere di quanto estendere il parcheggio. Ovviamente è anche possibile anticipare la fine della sosta, e quindi pagare di meno, se accade di doversene andare prima del previsto.

Accesso al servizio: come fare

In primo luogo bisogna avere un conto telepass. In secondo luogo si dovrà scaricare sullo smartphone la app descritta sopra; ana volta scaricato il programmino bisognerà procedere all’accesso col numero di contratto fornito, che verrà poi associato al servizio.

Dopo che si è parcheggiato, si inserisce la posizione della macchina o tramite il GPS integrato nel telefono oppure a mano.

In ultimo, confermata la ubicazione del veicolo, si dovranno immettere la targa e la durata della sosta. L’importo sarà poi accreditato sul conto telepass.

Ultima modifica: 12 Dicembre 2018