Come ottimizzare i consumi auto

334 0
334 0

Vediamo di seguito come ottimizzare i consumi auto.

Consumi auto: come contenerli 

  1. Guidare in modo fluido. Meglio accelerare con moderazione ed evitare frenate brusche. La guida aggressiva e sportiva porta inevitabilmente a un consumo maggiore di carburante (nonché a un’usura maggiore di freni e di pneumatici).
  2. Pneumatici ben gonfi. Anche le gomme leggermente sgonfie rendono gravosa la marcia dell’automobile, con un maggior dispendio di carburante. Con delle gomme perfettamente gonfie è possibile risparmiare fino al 3% di carburante. La pressione delle gomme va controllata regolarmente, se si pensa che uno pneumatico può perdere fino a 60-70 millibar al mese.
  3. La convergenza delle gomme. Sempre a livello di ruote, è necessario accertarsi che la convergenza sia perfetta. Può essere imprecisa per errore del gommista che ha cambiato gli pneumatici oppure a causa dei fondi stradali dissestati. Viaggiare con una convergenza errata rende il veicolo meno sicuro e porta a all’usura degli pneumatici che, presentando un battistrada irregolare, metteranno sotto sforzo il motore, con spreco di carburante. 
  4. Cambiare l’olio. Il cambio dell’olio deve essere regolare, per proteggere il motore. Ma non è tutto qui: avere in circolo lubrificante nuovo vuol dire anche ridurre al minimo l’attrito delle componenti del motore; verificandosi una minore usura e un minor consumo di carburante.
  5. Cambio filtro aria. Anche il filtro dell’aria ha un’importanza notevole per quanto riguarda l’ottimizzazione dei consumi dell’auto. Un filtro dell’aria vecchio – e quindi sporco, consumato e con impurità – provoca un consumo precoce del motore, un aumento dei consumi e un probabile intasamento delle valvole.

Altri accorgimenti

  1. Spegnere il motore. Molte automobili moderne, hanno la funzione “stop&start”, che se attivata, spegne automaticamente l’auto durante le fermate agli incroci e semafori. Chi è sprovvisto di questa funzione, dovrebbe comunque spegnere l’automobile a ogni fermata che si prolunghi: il semaforo rosso, le sbarre del passaggio ferroviario, una coda immobile etc…
  2. Limitare la velocità. È una questione fisica: all’aumentare della velocità, aumenta anche la resistenza dell’aria e i consumi.
  3. Meno carico, meno consumi. Quando si viaggia in auto, spesso ci si sposta con le automobili cariche di cose inutili. Sarebbe bene, quindi, togliere tutto il peso superfluo.
  4. Non toccare il freno. Molti, durante la guida, finiscono per appoggiare il piede sul pedale del freno, che così resta spesso azionato, seppure debolmente. Questo porta ovviamente a un’usura precoce delle pastiglie dei freni, nonché a uno spreco di carburante.

Ultima modifica: 10 Gennaio 2023