Come gonfiare le gomme auto in autonomia

334 0
334 0

Mantenere le gomme auto in perfetta efficienza e alla giusta pressione è importante sotto tanti punti di vista. Per la sicurezza innanzitutto.

Perché è importante che le gomme auto siano sempre gonfie

Gomme auto che aderiscono bene al tappeto d’asfalto vogliono dire ridurre moltissimo il rischio di incidenti, anche quando la velocità è un tantino più elevata. È fondamentale anche per la durata delle coperture.

Pneumatici sgonfi o eccessivamente pressurizzati significano una usura scorretta delle gomme che dunque termineranno prima del previsto il loro naturale decorso. Si consuma più carburante, è noto, quando si viaggia con copertoni sgonfi.

E con le ruote non adeguatamente gonfiate c’è anche il rischio di forare, costringendoci a difficoltose sostituzioni in mezzo alla strada. Una evenienza, questa, che può però verificarsi anche se gli pneumatici si trovano nelle migliori condizioni possibili, specie se ci siamo inoltrati su superfici sconnesse o non asfaltate. È importante dunque sapere come gonfiare le gomme auto in autonomia.

Gomme auto: come gonfiarle in autonomia

È fondamentale avere un manometro per misurare la pressione in maniera attendibile, così come uno strumento per gonfiare. Dove trovare un manometro? Si tratta di un componente abbastanza facile da trovare nei negozi specializzati in autoricambi. Non è molto costoso, tutt’altro, e può tornare utile frequentemente.

Ma chiaramente una controllata la potrete dare anche passando dal gommista, recandovi in un ferramenta, e chiaramente online. Ve ne sono di vario tipo: portatili, fissi, da officina, più o meno costosi. Per un utilizzo basico si può tranquillamente optare per quelli portatili, che possono essere anche molto piccoli.

L’utilizzo è molto facile anche per i neofiti: si individua il valvolino nero lungo lo pneumatico, tra spalla e cerchio, vi si appoggia il manometro nel beccuccio e si opera una leggera pressione sulla leva. Il quadrante posto nella testa del manometro vi indicherà a quante atmosfere (bar) si trova lo pneumatico.

Il secondo strumento imprescindibile per gonfiare le gomme auto in autonomia è il compressore. È, come tutti sapranno, il componente che consente di immettere aria nelle gomme. Come per i manometri, in commercio ne troverete di più o meno accurati (e costosi). Per poter assolvere al compito occorre tenere acceso il compressore qualche minuto prima di utilizzarlo per il gonfiaggio. Al massimo 5 minuti in genere sono sufficienti.

Altra accortezza importante da tenere presente è il numero di atmosfere da rispettare all’atto del gonfiaggio. Non tutte le gomme auto sono uguali e soprattutto non lo sono tutte le auto. Per sapere quale pressione richiede la vostra dovrete consultare il libretto di circolazione o il libro mastro del veicolo, cercare la voce “Pneumatici” e verificare il dato che ci interessa. Così potrete applicare la pressione richiesta ai quattro pneumatici da gonfiare.

Ultima modifica: 20 febbraio 2022