Come affrontare un lungo viaggio in moto

3247 0
3247 0

Scoprire il mondo attraversando Paesi conosciuti e sconosciuti in sella alla propria moto è un bel modo per definire la libertà; sicuramente il più bello per tutti gli appassionati delle due ruote. Se però si è ancora alle prime armi e non si ha l’esperienza necessaria, quello che è il sogno di ogni biker può trasformarsi facilmente in un incubo, in cui ogni chilometro di strada nasconde insidie e difficoltà impreviste. Perché un viaggio in moto possa diventare un’esperienza indimenticabile è necessario infatti affrontarlo con la giusta preparazione.

Viaggio in moto: cosa fare prima di partire

 

La prima cosa da fare è pianificare con cura l’itinerario, progettando un tragitto proporzionato alle proprie capacità e alle caratteristiche della moto di cui si dispone. Percorrere chilometri di strada sterrata con una moto non adatta, attraversare curve strette o imponenti senza essere abbastanza abili alla guida oppure dover trascorrere ore di marcia ininterrotta per recuperare i ritardi sul programma sono altrettante circostanze che aumentano inutilmente i rischi di un lungo viaggio.

Prima di partire, è inoltre necessario sottoporre la propria moto ad un controllo completo, per accertarsi che sia perfettamente pronta per il viaggio. Come sempre, in questi casi è meglio affidarsi ad un professionista, vale a dire il proprio meccanico di fiducia o quelli della concessionaria: quando ne va della sicurezza, il fai-da-te non è mai una buona idea.

Viaggio in moto: equipaggiamento

 

Il giusto equipaggiamento può fare la differenza nelle circostanze più imprevedibili. Un abbigliamento specifico completo di giacca, pantaloni, guanti e stivali, in aggiunta al casco ovviamente, è indispensabile per garantire sicurezza e comfort: due requisiti essenziali quando si è alla guida di una moto. Diversi sono poi gli accessori che bisogna avere con sé per essere preparati ad affrontare ogni evenienza: un set completo di attrezzi per il primo soccorso e un kit di riparazione gomme, una tuta anti pioggia, il giubbotto ad alta visibilità, un navigatore. Sempre utili possono rivelarsi anche: una torcia, delle batterie, del filo di ferro e del nastro americano, fusibili di ricambio, delle fascette di nylon, un coltellino svizzero. Per riuscire a portare con sé tutto il necessario, naturalmente, bisogna essere in grado di ottimizzare il poco spazio a disposizione nelle borse da agganciare alla moto, che non devono essere mai troppo pesanti per non comprometterne l’equilibrio complessivo. Riguardo a ciò, il consiglio non può che essere quello di risparmiare sui vestiti in particolare. Dopotutto si parte per un viaggio on the road: per le sfilate ci sono altre occasioni.

Ultima modifica: 17 Agosto 2018