Cellulare alla guida ritiro patente: il nuovo codice della strada

5851 0
5851 0

 

E’ risaputo che guidando su strada, sia essa una autostrada, una strada provinciale, o di altro tipo, è sempre rischioso imbattersi nei pericoli che possono capitare occasionalmente. Se poi il rischio aumenta per colpa del conducente e della sua negligenza non ci sono scuse! Egli potrebbe causare dei danni irreparabili per la propria vita e per quella dei possibili passeggeri. Ciò avviene se per esempio si utilizza un telefono cellulare mentre si guida.

Cellulare alla guida: comportamenti vietati e soluzioni alternative

Il corpo e la mente dell’uomo in quanto individuo possono fare una cosa alla volta; non si possono mettere in moto le mani per sorreggere il telefono mentre si guida. Chi dovesse telefonare con urgenza può acquistare un semplice apparecchio applicabile per mantenere il cellulare, su cui si deve attivare il ”viva voce”per comunicare con l’interlocutore. E’ severamente vietato mandare messaggi, che tra l’altro occuperebbero anche gli occhi e lo sguardo visivo del guidatore!

Quest’ultimo deve fissare in modo incontrovertibile davanti a se stesso in direzione frontale per non rischiare inutilmente di provocare o incorrere in qualche incidente. Per risolvere tali problemi bisogna mettere in primo piano delle norme che puniscano chi non rispetta le regole. Chiunque consegue la patente di guida, del resto, ne è a conoscenza.

Sanzioni per chi usa il cellulare alla guida

L’articolo 173 del Codice della Strada vieta severamente l’uso del telefono cellulare mentre si è alla guida di un qualunque veicolo di moto su strada.

Detto questo, lo stesso articolo predispone le sanzioni da infliggere a chi erroneamente cade in errore. Si parla di una multa economica da pagare tra i 161 euro ai 647 euro; Tra l’altro, a seconda dei casi in cui si può essere sorpresi, si può rischiare di incorrere nella sospensione (con ritiro) della patente da 1 a tre 3. Il verbale dell’agente che predisporrà la sanzione sarà importante in questo senso, per poi arrivare al giudizio successivo del Giudice di Pace.

Quest’ultimo, infatti, potrà anche comprovare la nullità del verbale qualora non vi siano gli estremi necessari indicati dall’agente in servizio nel momento della sospensione della patenteDetto ciò, bisogna stare attenti e fare tutto con calma.

Qualora sia necessario utilizzare il telefono mentre siamo alla guida, è consigliabile fermarsi e provvedere ad ultimare l’operazione a veicolo spento per non incorrere nelle sanzioni indicare precedentemente. Rimanere per dei mesi senza patente può essere disagiante, così come pagare una multa di centinaia di euro!

Ultima modifica: 12 Marzo 2019