Pedaggio autostradale europeo: quanto costa

2094 0
2094 0

Nel continente europeo il pedaggio autostradale è aumentato del 2,8 % durante gli ultimi anni: con precisione dal 2015 al 2018. Ci sono differenze nette quando si passa da uno Stato e l’altro.

La situazione in Europa

Per esempio la Bulgaria si trova al vertice della classifica perché qui si è avuto il maggior aumento dei prezzi (del 47,54 % in tre anni); seguono successivamente la Svezia con il 26 % e Lituania con 25 %. L’Italia è al tredicesimo posto nella graduatoria degli aumenti con il + 4,1 %, meno di Germania (6,7 %), Regno Unito (4,7 %) ed Olanda (4,4 %). Detto ciò, ma c’è qualcun che paga meno rispetto a quattro anni fa? Si ! In Macedonia, infatti, il calo è stato dell’ 1,5 %. In Irlanda, invece, si è segnato il -1 %. Bene anche a Cipro e Lussemburgo, dove i prezzi sono rimasti fermi.

In quali Paesi il pedaggio è a pagamento?

Quando si viaggia bisogna esser a conoscenza di tutte le possibilità e i prezzi di trasporto. Questa pratica è significativa ne tentativo di poter effettuare tutte le valutazioni del caso. In primis bisogna considerare i costi del pedaggio autostradale.

In Europa abbiamo l’Italia (con la gestione riservata alla famiglia Benetton, la Spagna, la Francia, il Portogallo, l’Irlanda, la Polonia, la Norvegia, la Grecia, la Bulgaria, la Croazia, la Serbia, la Macedonia, il Lussemburgo, la Bielorussia. Manca nell’elenco un nome ridondante, ovvero quello della Germania (in cui le rete autostradale risulta essere gratuita); Nel Regno Unito non sono presenti reti autostradali. Ci sono altri Stati che prevedono l’utilizzo delle cosiddette ” Vignette ”, ovvero l’acquisto di un ticket valido sono in determinati periodi di tempo. Tra questo Paesi vi sono l’Austria ( dove per 10 giorni il costo si aggira intorno ai nove euro; mentre per un anno poco meno di novanta euro), l’Ungheria, la Svizzera, la Slovenia, la Slovacchia.

In un tempo in cui spostarsi da un Paese all’altro è sempre più facile grazie ai mezzi aerei, i costi per il trasporto in automobile rimangono elevati, ed anzi (come si è visto) tendono ad aumentare. Una situazione in controtendenza con tutte le valutazioni pratiche che si possono fare; perché, per quanto siano elevati i costi di manutenzione stradale, bisogna considerare che per rendere competitiva e alla portata l’autostrada i costi dovrebbero essere più bassi.

Ultima modifica: 11 Marzo 2019