Catene da neve prezzi e suggerimenti pratici

1023 0
1023 0

Avere catene da neve a bordo è obbligatorio nella stagione invernale, almeno sui tratti stradali extraurbani. E se non si vuole sostenere l’acquisto di costosi pneumatici specifici, le cosiddette gomme termiche, o le ibride “quattro stagioni”, bisognerà ricorrere necessariamente alle catene metalliche.

Catene da neve, qualche suggerimento pratico

In primis, occorre scegliere il modello di catena da montare tenendo conto delle specifiche esigenze. Come ben sa chi vive in montagna o vi si reca a sciare è fondamentale puntare su versioni di una certa consistenza che forniscano adeguate garanzie. Ad esempio, le catene da 10/12 millimetri sono indicate per chi deve percorrere lunghi itinerari. Caso diverso se si risiede in città. In tal caso si può “ripiegare” anche su versioni più light a maglia leggera.

Differenze sostanziali poi si riscontrano oggi soprattutto per quanto riguarda il sistema di montaggio. I meno pratici di ricambi e installazioni faranno bene a scegliere modelli autotensionanti. In genere, si trovano strutture a rombo che abbracciano i quattro punti cardinali.

Determinante poi è verificare se il prodotto che stiamo per acquistare risponde ai requisiti di legge:

  • Se è conforme alla direttiva UNI 11313;
  • Omologato per marciare in condizioni di neve o ghiaccio.

Altre dritte da non dimenticare

Confrontare con attenzione la misura delle catene e quelle dei pneumatici della nostra vettura. Esercitarsi nel montaggio dei dispositivi “a bocce ferme”, ovvero prima di trovarci in mezzo alla tormenta costretti all’installazione. Ricordarsi di montarle su tutte le quattro gomme se si tratta di vettura a trazione integrale; con catene inserite procedere sempre a velocità moderata (50 chilometri orari al massimo).

Tuttavia, qualora si incontrino tratti di strada sgomberi da neve e ghiaccio. In quest’ultimo caso è decisamente consigliabile rimuovere i dispositivi appena possibile, in luogo sicuro, al di fuori della carreggiata. Infine, piccolo ma decisivo accorgimento, pulire sempre le catene dopo l’utilizzo. Il sale raccolto sulla strada può essere letale in breve tempo.

Quanto costano le catene da neve

Come tutti i beni il costo delle catene da neve può variare sensibilmente. In linea di massima il prezzo medio è accessibile a tutte le tasche. Si può partire da 20 euro per i modelli a maglia leggera e aggancio non semplificato ai 500 euro necessari per portarsi a casa modelli di ultima generazione, autotensionanti, a ragno.

In pratica, attrezzi di comodissimo utilizzo e grande solidità che garantiscono una durata maggiore e pertanto possono essere considerati un investimento. Una spesa media tra 50 e 100 euro permette di dotarsi di versioni sufficientemente affidabili e funzionali, chiaramente se si tratta di vetture di taglia piccola o media. Per mezzi più voluminosi e pesanti la cifra media sale anche fino ai 300 euro.

Sulla valutazione, incide anche la marca e la necessità di ricorrere a particolari tipologie in caso di auto non catenabili. In ogni caso, va considerato il risparmio pressoché generalizzato tra l’acquisto di catene e quello di pneumatici invernali.

Ultima modifica: 14 Febbraio 2020