Dashcam: che cosa è e come funziona?

1791 0
1791 0

Letteralmente potrebbe essere tradotta come telecamera del cruscotto, ma che cosa è realmente? La oramai famigerata dashcam non è altro che uno dei tanti dispositivi elettronici, disponibili oggi. Nel caso specifico, serve ad acquisire immagini mentre si è alla guida della propria auto.

Dashcam: come si utilizza?

In pratica, si applica sul parabrezza di un veicolo e, mentre i viaggia, la telecamera riprenderà tutto quello che c’è da riprendere all’esterno dell’auto. Naturalmente vien da sé che le riprese dipenderanno molto dalla direzione in cui la dash cm è rivolta.

Nulla vieta, quindi, che la si rivolga anche nella direzione dell’abitacolo. Tuttavia, essendo una scelta che non ha molto senso, di sicuro non è la più gettonata.

Ma a che cosa serve nel concreto una dashcam e perché se ne dovrebbe acquistare una?

Per svago o per utilità?

Le dashcam, inizialmente, si sono diffuse per un discorso di sicurezza: fanno infatti un po’ da scatola nera, ossia registrano tutti gli eventi che succedono durante un viaggio.

E così, nel caso sfortunato di incidente, sono una fonte importante per ricostruire le dinamiche del sinistro. Naturalmente, le dashcam hanno anche uno scopo ludico: durante un viaggio, per esempio si pensi tra le campagne irlandesi o sulle coste italiane, sono in grado di catturare immagini di paesaggi mozzafiato.

Naturalmente, a seconda dell’utilizzo che si vuole fare della dashcam, cambieranno anche i modelli. Per esempio, se la si vuole usare prevalentemente per catturare le immagini e registrare video, meglio optare per una dashcam che abbia un obiettivo e dei sensori sofisticati.

Non tutte le dashcam sono uguali

Come si diceva, le dashcam in commercio, oggi, sono diverse tra loro: alcune sono basiche, altre hanno funzioni specifiche.

Di sicuro a fare la differenza è la qualità dell’obiettivo e la presenza o meno dei GPS e del Wi Fi. Queste ultime, per esempio, sono molto utili e facili da usare se si ha lo scopo di trasferire su altri supporti tecnologici – per esempio il pc oppure il tablet – le immagini che sono state catturate durante il viaggio.

Naturalmente, con un po’ di fantasia e spirito pratico, anche il proprio telefono – purché sia dotato di una telecamera – può fungere da dashcam fai da te.

Ultima modifica: 14 Febbraio 2020