sensori: come cambiare il sensore di parcheggio

23440 0
23440 0

Talvolta potrà capitare che i sensori di parcheggio dell’auto possano irrimediabilmente guastarsi. In tal caso bisognerà sostituirli. Vediamo come fare.

Perché cambiarlo

Il sensore di parcheggio è un sistema che permette di migliorare notevolmente il confort di guida, nel momento in cui dovremmo parcheggiare il nostro autoveicolo. I sensori di parcheggio sono infatti in grado di segnalarci acusticamente, l’avvicinamento da parte della sezione posteriore e anteriore del nostro autoveicolo, ad un ostacolo. In questo modo potremo parcheggiare il nostro veicolo con più facilità.

Talvolta purtroppo i sensori di parcheggio installati sul nostro autoveicolo, perdono la loro efficienza o si guastano; a volte i guasti non sono rimediabili con un intervento di riparazione e si renderà pertanto necessaria la sostituzione del sensore di parcheggio. Vediamo nei paragrafi successi come operare la sostituzione del sensore di parcheggio e quali sono i costi di questi apparecchi.

Come fare

Senza dubbio, l’intervento da parte di un tecnico, per la sostituzione dei sensori di parcheggio, potrà andarci a costare una cifra che partirà dagli 80 euro, e che potrà salire fino a raggiungere i 160 euro all’ora. I costi di sostituzione e di manodopera, varieranno, inoltre, anche in funzione del modello del nostro autoveicolo e dei sensori di parcheggio che avremo acquistato.

Se volete risparmiare gli ingenti costi di installazione, potrete effettuare voi stessi la procedura di rimozione dei vecchi apparecchi e di installazione dei nuovi sensori di parcheggio. Ogni apparecchio disponibile sul mercato, è dotato di una particolare guida di istruzioni al montaggio fai da te. Per avere un’idea del lavoro che dovrete svolgere, i comuni sensori di parcheggio andranno installati nella parte anteriore del vostro veicolo (tendenzialmente in questa parte vengono predisposti un numero compreso fra 6 e 8) e nel paraurti posteriore. Per effettuare l’installazione, vi basterà dotarvi di una punta da trapano, per andare a praticare i fori nei rispettivi paraurti.

Una volta praticati i fori nei paraurti, potrete procedere al posizionamento dei sensori di parcheggio. I nuovi sistemi di assistenza al parcheggio sono wireless. Per questo motivo non sarà necessario effettuare alcuna operazione di cablaggio tra display e centralina. Il cablaggio andrà invece effettuato per l’alimentazione del display e dell’unità di controllo.

Quanto costa

Per quanto riguarda i costi dei vari modelli di sensori di parcheggio disponibili sul mercato, essi dipenderanno dal tipo di modello della vostra auto o del vostro furgone; i kit di sensori di parcheggio non sono infatti universali. Su internet è possibile certamente trovare dei kit a buon mercato; il prezzo si aggira attorno ai 20 euro per kit.

Ultima modifica: 26 Marzo 2018