Avantreno: cosa è e dove si trova

57470 0
57470 0

L’avantreno è un insieme di componenti meccanici che determinano il moto direzionale di un veicolo, ossia muove le ruote e le governa.

Si chiama avantreno proprio perché è posizionato sulla parte anteriore del veicolo, ossia attiva il moto delle ruote anteriori di un’auto perché il suo funzionamento avviene nei veicoli cosiddetti “a trazione anteriore”.

L’avantreno è un vero e proprio sistema in cui sono impiegati i seguenti componenti:
• Ruote anteriori
• Asse anteriore
• Sospensioni
• Sterzo
• Freni anteriori
• Trasmissione

Lo sterzo dirige l’asse ai cui estremi sono congiunte le ruote e stabilisce la loro rotazione, mentre le sospensioni si occupano di adeguare la portabilità del mezzo in condizioni di variazione del suolo: esse sono costituite da molle, balestre e barre elastiche in grado di attutire i dislivelli e mantenere le ruote sempre a contatto del suolo modificando solo l’altezza della “massa sospesa”, cioè il veicolo stesso.

I freni anteriori sono posizionati all’altezza delle ruote per effettuare l’azione bloccante, mentre la trasmissione sprigiona la potenza generata dal motore attraverso l’albero di trasmissione che, a sua volta, tramite il differenziale trasferisce il moto alle ruote.

L’avantreno è suscettibile di danneggiamenti a seguito di incidenti o buche, oppure di deterioramento per usura. Nel primo caso, la situazione peggiore che si può verificare è la sua rottura: il danno può avvenire in uno qualsiasi dei suoi componenti, dall’asse alle sospensioni, dagli ammortizzatori allo sterzo e così via.

Il deterioramento, spesso seguito da fastidiosi ma indicativi rumori, può riguardare uno o più di questi elementi:
• mancanza di equilibratura e convergenza delle ruote anteriori, con conseguente vibrazione dello sterzo;
• distacco della scatola dello sterzo;
• rottura delle sospensioni, o di una parte, come le molle o le balestre;
• consumo degli ammortizzatori e dei cuscinetti, o solamente un allentamento dei bulloni che li sorreggono;
• consumo dei freni, dalle pasticche ai dischi;
• usura e rottura del giunto del semiasse, detto anche giunto omocinetico, che collega l’asse alla ruota e sprigiona uno scricchiolio al girare dello sterzo.

La cura e la manutenzione dell’avantreno e di ciascuno dei suoi componenti è fondamentale per la sicurezza dell’auto, e la frequenza deve essere di almeno una volta l’anno affidandosi ad un’officina specializzata in grado di controllare il funzionamento globale del sistema.

Il prezzo di acquisto dell’avantreno varia da un minimo di 150 euro e fino a oltre i 1.000 euro, a seconda della marca automobilistica. Il mercato offre solitamente un kit per avantreno completo composto da scatola guida, semiassi, mozzi, pinze, freni dischi, ammortizzatori, ruota, bracci oscillanti, telaio motore.

Ultima modifica: 25 Settembre 2017