Assicurazione auto e tacito rinnovo cosa sapere

1385 0
1385 0

La condizione del tacito rinnovo dell’assicurazione auto non è più in attiva dal 2013. Fatto che ha permesso di liberalizzare il mercato delle polizze sugli autoveicoli a motore. In che cosa consisteva? Una postilla contrattuale che prevedeva in automatico il rinnovo al termine della scadenza naturale.

Tacito rinnovo, cosa sapere

L’automobilista poteva decidere di cambiare compagnia semplicemente rescindendo la polizza attraverso questa procedura: inviando la richiesta tramite raccomandata, non oltre i 30 giorni dalla scadenza.
Quali i vantaggi per gli utenti? Nessun preoccupazione nel ricordarsi la scadenza e la proroga, ma al tempo stesso il rischio di non riuscire a cambiare in tempo la compagnia assicurativa, nel caso si volesse fare. 

Anche la decisione di abolire questo cavillo ha portato molti vantaggi per gli automobilisti come ad esempio la possibilità di non avere un legame ‘a vita’ con le assicurazioni. Ottenendo inoltre una maggiore libertà di scelta. Finito il tempo dell’invio delle disdette.Inoltre, l’abolizione ha permesso l’istituzione della durata di tolleranza assicurativa di 15 giorni dalla scadenza naturale della polizza. In questo periodo l’assicurazione resta valida ma solo nel nostro Paese.

Polizze aggiuntive ed eccezioni

Comunque il rinnovo in automatico è tuttora previsto per tutte le altre classificazioni di assicurazioni ad esempio quelle relative alla salute, sulla vita oppure sulla casa. Ovviamente dipende anche dalle compagnie assicurative e dal contratto stipulato dall’utente.  

Pertanto gli utenti si sono liberati dalla gabbia del rinnovo automatico? Non proprio, infatti, questa particolare clausola e ancora oggi prevista per le polizze poliennali che legano il contraente alla stessa assicurazione per 5 anni. Quindi in questo caso è sempre utile leggere tutte le clausole del contratto prima di stipularlo, perché non si avrà la possibilità di cambiare agenzia.

Revocato nelle RC Auto, ma non per quanto riguarda le garanzie aggiuntive come ad esempio: furti, incendio, kasko, sinistri al conducente (ai passeggeri), avvenimenti atmosferici e altre circostanze.
Fino al 2017 nelle garanzie aggiuntive di contratti assicurativi era inclusa la clausola del rinnovo in automatico, successivamente il Governo ha modificato nuovamente le norme.
Adesso l’automobilista ha due diverse possibilità relative a quella particolare scelta. Nessun tacito rinnovo è previsto in caso di polizze aggiuntive sottoscritte nella stessa RC Auto o a parte. Mentre per l’acquisto di un nuovo autoveicolo, oppure attraverso un prestito, rimane la possibilità del rinnovo automatico.

Sintetizzando, il tacito rinnovo non è più consentito per Legge nella stesura dell’assicurazione auto, ma è previsto in determinate garanzie aggiuntive dell’assicurazione.

Ultima modifica: 24 Aprile 2020