Guida autonoma: la California apre ai test su strada senza operatore

3048 0
3048 0

La California apre ai test in strada per i veicoli a guida autonoma senza necessità di operatore a bordo. O meglio, il DMV (Department of Motor Vehicles) dello stato americano ha fatto una proposta di cambiamento sulle attuali norme che regolano la prova e l’utilizzo di veicoli autonomi sulle strade pubbliche. Al momento, infatti, le aziende che hanno richiesto la licenza per i propri test al DMV (sono 27 in California, tra cui Bmw, Tesla, NextEV e Faraday Future) devono garantire la costante presenza di una persona a bordo del veicolo, pronta a prendere i comandi in caso di emergenza.

Con la proposta di modifica del DMV si vuole arrivare ad eliminare la presenza umana sul campo, mantenendo comunque un operatore sempre pronto ad intervenire da remoto. In questo modo sarà possibile testare anche veicoli che non montano volante e pedali.

La proposta di modifica è il segno di un’attenzione particolare che l’amministrazione californiana sembra avere in questo campo di sviluppo tecnologico, forse dettato anche dalle richieste sempre più pressanti delle case di produzione. Molte di queste si sono dette già pronte a iniziare la distribuzione di veicoli autonomi a partire dal biennio 2020/2021.

Del resto la California rappresenta il mercato automobilistico più grande negli Stati Uniti ed è sede di alcune delle maggiori aziende tecnologiche al mondo (Google, Uber, Tesla, Apple) decisamente orientate verso il futuro.

Ultima modifica: 15 Marzo 2017