FloFleet, un dirigibile elettrico a guida autonoma per monitoraggio e soccorso

514 0
514 0

Grazie al programma Solidworks for Startups di Dassault Systèmes, la startup FloFleet punta ora a rivoluzionare il settore del monitoraggio aereo e della prospezione del sottosuolo con la creazione di dirigibili elettrici a guida autonoma progettati come alternativa sostenibile ai tradizionali droni, elicotteri e altri velivoli aerei a pilotaggio remoto. Il programma fornisce a FloFleet l’accesso a 3Dexperience Works – il portfolio di applicazioni sulla piattaforma 3Dexperience di Dassault Systèmes dedicato agli utenti di Solidworks e alle PMI – che comprende Solidworks Simulation.

FloFleet, le caratteristiche del dirigibile col self drive

Il primo dirigibile progettato da FloFleet è stato studiato per percorrere rotte prestabilite con un’autonomia fino a 5.000 chilometri e un carico a partire da 8 chili – telecamere, termocamere, gravimetri, magnetometri e lidar – nell’ambito di attività di sorveglianza dell’ambiente, monitoraggio di infrastrutture critiche, analisi del sottosuolo, fotogrammetria, mappatura dei territori e topografia, sorvolo di aree colpite da disastri naturali e situazioni di emergenza. L’innovativa soluzione di FloFleet consente di abbattere del 100% le emissioni di CO2 derivanti dall’utilizzo di aerei ed elicotteri in operazioni analoghe. Il progetto permette inoltre di ridurre notevolmente i costi operativi nelle attività di sorvolo e monitoraggio aereo.

Creare innovazione sostenibile grazie alla simulazione in ambienti virtuali e alla collaborazione in cloud

FloFleet ha intrapreso un viaggio ambizioso verso la sostenibilità e l’efficienza, obiettivi raggiunti anche grazie alla piattaforma 3Dexperience di Dassault Systèmes. La progettazione e la costruzione del primo prototipo hanno posto notevoli sfide ingegneristiche, in particolare quando si è dovuto trovare il corretto equilibrio tra capacità di carico, autonomia e peso. Le soluzioni software di simulazione hanno permesso a FloFleet di modellare il dirigibile ed effettuare test e valutazioni in ambiente virtuale, riducendo significativamente tempi e costi di sviluppo.

Uno degli aspetti più importanti è stato definire volumi e superfici del velivolo bilanciando l’aerodinamica, l’installazione dei pannelli solari e un adeguato spazio di contenimento dell’elio in grado di assicurare la corretta spinta aerostatica. A questo ha contribuito l’utilizzo delle applicazioni Solidworks sulla piattaforma 3Dexperience, che ha permesso la massima collaborazione, flessibilità e accessibilità ai dati in cloud, agevolando il lavoro congiunto su un progetto estremamente complesso e garantendo la tracciabilità delle revisioni.

La piattaforma 3Dexperience è stata fondamentale anche nelle fasi di pre-prototipazione in termini di riduzione dell’impatto ambientale e dei costi. Potendo sviluppare e testare molteplici modelli 3D in ambiente virtuale, FloFleet ha abbattuto l’emissione di CO2 durante la progettazione e tagliato i costi della prototipazione arrivando a definire la forma attuale del dirigibile con un solo prototipo intermedio.

Grazie alla semplicità e alla velocità di simulazione consentite da Solidworks, FloFleet ha inoltre ridotto il costo computazionale e quindi il consumo energetico, con conseguenti vantaggi dal punto di vista economico e della sostenibilità ambientale.

Leggi ora: le novità auto

Ultima modifica: 14 Febbraio 2024