Share’ngo: il primo car sharing elettrico free floating

1681 0
1681 0

Share’ngo è il primo car sharing elettrico equomobile debuttato a Milano; esaminiamo i punti forti del servizio e come funziona.

La formula di servizio car sharing Share’ngo è recentemente debuttata nel capoluogo lombardo. Si tratta di una formula di mobilità condivisa che nasce con il duplice obiettivo di rendere il servizio car sharing un servizio di massa, sempre più diffuso tra i cittadini italiani e allo stesso tempo di incrementare il sistema di alimentazione elettrica, per un mondo all’insegna della mobilità sostenibile.

Uno dei punti di forza del servizio car sharing Share’ngo, è proprio l’alimentazione elettrica dei veicoli condivisi. Il servizio è gestito dalla società italiana Cs Group; Share’ngo mette a disposizione veicoli che sono una versione realizzata appositamente per il servizio: si tratta della city car iCar0.

Il car sharing rappresenta oggi in Italia come in altri paesi, la nuova frontiere della mobilità urbana condivisa. I servizi di mobilità condivisa si stanno sviluppando con l’intento di diminuire il traffico nelle affollatissime metropoli europee e americane; Oltre all’obiettivo di limitare il traffico urbano nelle grandi città, il car sharing ha anche lo scopo di fornire agli utenti di risparmiare sugli importanti costi di gestione delle automobili. Oggi mantenere un automobile è certamente molto costoso; se consideriamo il costo del carburante, la manutenzione del mezzo, il bollo e il costo dell’assicurazione Rc, capiremo senza difficoltà che mantenere un’automobile oggi sta diventando sempre più elitario.

Inoltre se viviamo in una grande città, dobbiamo considerare gli importanti esborsi per il costo del parcheggio, oltre all’eventuale noleggio di un garage dove poter parcheggiare la nostra automobile. La formula del car sharing ha conquistato moltissime realtà urbane europee, dopo essersi notevolmente sviluppato inizialmente nelle metropoli statunitensi. Oggi il car sharing è un servizio di mobilità condivisa che può contare sull’importante numero di un milione di utenti. Del numero complessivo degli utenti internazionali, ben 220.000 sono stati registrati solo in Italia nel 2014.

Le ultime statistiche e proiezioni, prevedono che per il 2020, il servizio di car sharing potrà contare su ben 12 milioni di clienti tra Europa e Stati Uniti. Al car sharing tradizionale, si stanno affiancando nuovi servizi come Share’ngo che impiegano per la mobilità condivisa veicoli ecologici, alimentati esclusivamente a batterie elettriche ricaricabili. Share’ngo è un servizio 100 per 100 sostenibile, che mette a disposizione veicoli a zero emissioni, in perfetta sintonia con il principio della mobilità sostenibile. Il servizio Share’ngo è senza dubbio uno dei più innovativi servizi di car sharing, proprio per la sua sostenibilità.

 

Ultima modifica: 14 Giugno 2018