Piattaforma, motori, guida autonoma: Range Rover è già nel futuro

2072 0
2072 0

Nuova piattaforma, motori tecnologicamente avanzati, guida autonoma. Su questo si punta per rinnovare Range Rover e sostenere la sfida con i competitors nel segmento dei Suv di lusso. Con Rolls-Royce Cullinan e Bentley Bentayga che hanno alzato l’asticella notevolmente, il marchio per eccellenza del mercato Suv deve tenere il passo.

Secondo quanto riporta Autocar, la prossima generazione di Range Rover arriverà nel 2021. Il nuovo Range Rover e il nuovo Range Rover Sport saranno costruiti sulla nuova piattaforma MLA (Modular Longitudinal Architecture). Una piattaforma in alluminio che sarà utilizzata per tutti i futuri modelli Jaguar Land Rover, dalla Jaguar XE al Range Rover. Si tratta di un’architettura più leggera che potrà quindi gestire il peso extra delle batterie per i modelli elettrici e ibridi.

A questo si aggiunge la tecnologia e le trasmissioni che questa piattaforma può offrire. Le dimensioni del prossimo Range Rover non saranno molto differenti dall’attuale generazione. Sarà quindi un Suv leggermente più piccolo del Bentayga, ad esempio. Rimarrà sostanzialmente inalterato anche il look, mentre inizialmente non dovrebbe essere disponibile una versione completamente elettrica. Ci sarà invece una variante ibrida plug-in con un’autonomia superiore rispetto ai 50 km dell’attuale P400e.

Maggiori le novità sul piano dei motori. I sei cilindri Ingenium benzina e diesel andranno a sostituire gli attuali propulsori in uso. Spariranno quindi il V6 e il V8 da 3.0 litri e il V8 da 5.0 litri. Su alcuni modelli dovrebbe comparire anche la tecnologia Mild Hybrid 48V che migliorerà prestazioni e consumi. Infine, è atteso un sistema di guida autonoma avanzato sulla base della tecnologia che Jaguar sta attualmente testando.

Ultima modifica: 5 Luglio 2018