Jaguar XE si rifà il look: le novità del restyling

3602 0
3602 0

Jaguar rifà il look alla berlina XE, sia all’esterno che all’interno, con novità estetiche e tecnologiche.

Gli esterni, più sportivi

Fuori la nuova Jaguar XE è stata ritoccata con un appeal più aggressivo e sportivo. Niente di esagerato: si possono notare le prese d’aria maggiorate sul ridisegnato fascione anteriore, con un richiamo allo stile della F-Type. Anche la mascherina è stata ingrandita e i gruppi ottici a led sono stati resi più sottili, a contrasto. Il fascione posteriore è stato anch’esso ridisegnato, donando ulteriore grinta all’aspetto della XE. La vocazione sportiva è esaltata inoltre con il pacchetto R-Dynamics, che presenta dettagli in nero, come il profilo della mascherina, e appendici aerodinamiche.

Jaguar XE 2019 2
Jaguar XE 2019 (Foto: Jaguar)

Gli interni: lusso e tecnologia

Nell’abitacolo si possono inserire, a scelta, nuovi e più pregiati materiali per sedili e finiture. Cambia il volante, che è ora lo stesso montato sulla elettrica Jaguar, la I-Pace. Spicca sulla plancia il sistema di infotainment Touch Pro Duo, con un doppio display centrale da cui controllare tutte le funzioni del veicolo. I comandi fisici sono ridotti al minimo. È presente anche l’intelligenza artificiale, con il sistema Smart Settings, che impara dall’esperienza quali sono le preferenze del guidatore per regolare in modo autonomo il settaggio delle funzioni dell’auto.

Jaguar XE 2019 4
Jaguar XE 2019 (Foto: Jaguar)

Il comando del cambio Sportshift e il Jaguar Drive Control sono stati ripresi dalla Jaguar F-Type, mentre debutta per la prima volta il retrovisore ClearSight, dotato di display e telecamera che va a sostituire, con un veloce comando, lo specchietto tradizionale.

Motori

Gli allestimenti prevedono le versioni più recenti dei propulsori Ingenium a quattro cilindri. Ci sono dunque in listino i motori a benzina P250 e P300 da 250 e 300 cavalli e il diesel D180 da 180 cavalli. Al momento non sono previsti modelli elettrificati. Il cambio è sempre automatico a otto marce, con la possibilità di scegliere fra trazione posteriore o integrale.

Il listino per il mercato italiano non è stato ancora pubblicato.

Ultima modifica: 1 Marzo 2019

In questo articolo