Aston Martin Valkyrie inizia i test su strada

1918 0
1918 0

Aston Martin Valkyrie, la hyper car inglese ha iniziato i test su strada. Con tanto di targa e con una elegante livrea blu scuro. E’ uno dei bolidi più attesi, sin dalla sua presentazione, proprio tre anni fa al Salone di Ginevra, ha cominciato la fase finale dei collaudi.

E’ stata sviluppata con Red Bull Racing, progettata dal “mago” della scuderia Adrian Newey.

Leggi anche: Anteprima in azione in pista a Silverstone

Solo 150 pezzi

Valkyrie sarà consegnata ai primi clienti entro il 2020. Solo centocinquanta esemplari, a un prezzo minimo di 2,8 milioni di euro l’uno.

Ce ne sarebbero altre 25, le AMR Pro, ma si potranno utilizzare solo in circuito.  Dopo l’uscita sulla pista di “casa” a Silverstone la più estrema della Aston è apparsa su strade pubbliche.

Ibrida da quasi 1.200 cavalli e iper leggera

Dotata di una aerodinamica estrema, ispirata alla F1, e di un sistema ibrido dominato dal V12 aspirato a benzina (di Cosworth, altro mito) che eroga complessivamente 1.176 cavalli, Valkyrie è davvero speciale. Con un’attenzione maniacale alla riduzione del peso.

Due posti per sognare. Non parteciperà, come ipotizzato fino a qualche mese fa, al campionato endurance, ma sarà una delle vetture più ambite dai collezionisti.

Leggi anche: Nico Rosberg racconta la hyper car inglese

Ultima modifica: 19 Marzo 2020

In questo articolo