Transizione ecologica ed energetica L’universo green s’incontra a Rimini

1524 0
1524 0

Il centro della transizione ecologica ed energetica è Rimini, in questi giorni, dove da oggi a venerdì si tengono la 25ª edizione di ’Ecomondo’, dedicata all’economia circolare e la 15ª di ’Key Energy’, sulle energie rinnovabili. Le due manifestazioni di Italian Exhibition Group segneranno lo stato dell’arte per l’Europa e il bacino del Mediterraneo sui temi più caldi della sostenibilità sia dal punto di vista dell’innovazione tecnologica ed economica, sia sul fronte convegnistico.

«Ecomondo – spiega il presidente di IEG Lorenzo Cagnoni – si presenta al compleanno del suo primo quarto di secolo con la stessa freschezza e creatività che hanno permesso a questa manifestazione di diventare un punto di riferimento tanto per la gestione dei rifiuti quanto per la bioeconomia circolare. Un successo che condividiamo con gli stakeholder che hanno sempre creduto in noi».«Le due fiere – commenta l’amministratore delegato di IEG Corrado Peraboni – ci restituiscono un messaggio chiaro per il sistema Paese: l’Italia vuol mantenere la sua posizione di Paese leader nella green economy. Ecomondo e Key Energy sono a tutti gli effetti una piattaforma di tecnologie per chi vede nelle rinnovabili e nell’economia circolare fattori competitivi oggi essenziali».

Tra gli appuntamenti da segnare sul calendario gli ’Stati Generali della Green Economy 2022’ che si svolgeranno oggi e domani all’interno di Ecomondo-Key Energy e saranno incentrati su ’Le nuove sfide della transizione ecologica per le imprese italiane – tra gli alti costi dell’energia, delle materie prime e della crisi climatica’. In occasione della due giorni verrà presentata la ricerca realizzata dalla Fondazione per lo sviluppo sostenibile e da EY e pubblicata all’interno della Relazione sullo stato della green economy 2022, sulle Imprese e la transizione ecologica e climatica. Oltre alle due sessioni plenarie, si terranno 5 sessioni tematiche di approfondimento: economia circolare, città, agroalimentare, politiche energetiche, acqua.

Textile Hub

Tra i progetti speciali, l’Osservatorio Tessile ’Textile Hub’, giunto alla sua seconda edizione, che punta a unire tutti i principali player della filiera con l’obiettivo di promuovere una riflessione sulle possibili evoluzioni dell’ecodesign e della sostenibilità applicata all’industria tessile. Per l’industria della moda la svolta circolare è una tappa obbligata. Sempre in tema di razionalizzazione delle risorse e riduzione degli sprechi, l’area speciale dedicata al tema del food waste, dove convergono tutte le case history e le tecnologie per la riduzione delle inefficienze nella gestione dei prodotti alimentari, nell’ottica di facilitare il raggiungimento dell’obiettivo 12 dell’Agenda 2030.

Riconfermato anche l’appuntamento con il Villaggio della sanificazione, incentrato su tecnologie e prodotti legati alla prevenzione e salubrità degli ambienti e dall’aria indoor.In contemporanea con Ecomondo si svolgerà anche Key Energy, il salone delle energie rinnovabili e che ospiterà le tecnologie del solare termodinamico, per il revamping e repowering, inverter e tecnologie per l’accumulo, smart grids e, naturalmente, tutto quel che compone la filiera del Bonus 110% con un ’village’ dedicato. Assieme alle turbine eoliche on-shore e off-shore, la tecnologia floating wind. Dalla micro e cogenerazione, alla digitalizzazione e gestione dell’energia, agli ESCO. E ancora: illuminazione efficiente, IoT, rigenerazione urbana.

La mobilità

E infine auto e veicoli commerciali elettrici e PHEV, flotte e corporate car sharing e car-pooling aziendale, batterie e colonnine per auto elettriche. Produzione su scala industriale o domestica, accumulo, efficientamento, rete distributiva sino al veicolo elettrico o ibrido. Infine, nell’ambito del percorso ’Sustainable City’, che raccoglie idee per progettare il futuro delle città in un’ottica sostenibile, saranno numerosi gli incontri d’interesse. Tra questi: ’Citizen Science: coinvolgere i cittadini nella transizione sostenibile delle Città’ (domani), a cura del Comitato Tecnico Scientifico Key Energy in collaborazione con Gian Marco Revel, docente di Ingegneria Industriale all’Università delle Marche. Nell’ambito di questo evento torna l’Ecohitech Award, che premia dal 1998 le soluzioni e i progetti per città intelligenti e sostenibili (10 novembre).

Altro evento da non perdere è ’Digitalizzazione di servizi per città green e resilienti: prospettive e opportunità’, a cura di LUMI e del Comitato Tecnico Scientifico di Key Energy. Tra gli eventi anche ’Incontri di Luce – Il ruolo dell’illuminazione pubblica nelle Smart city’ a cura di: AIDI – Associazione Italiana di Illuminazione.

Leggi ora: Alfa Romeo Tonale, ultime news

Ultima modifica: 10 Novembre 2022