Shell installerà le colonnine di ricarica elettrica per la rete Ionity

1791 0
1791 0

Shell installerà le colonnine di ricarica elettrica veloce lungo la rete autostradale europea nell’ambito del progetto Ionity. Quest’ultima è la joint venture realizzata da alcuni dei più importanti marchi automobilisti. BMW Group, Daimler AG, Ford Motor Company e il Gruppo Volkswagen con Audi e Porsche ne fanno parte.

Saranno installate 400 stazioni di ricarica rapida lungo 80 autostrade europee entro il 2019. A farlo sarà Shell. In un comunicato, Shell dice che le sue colonnine a ricarica veloce hanno una capacità di 350 kW. Una ricarica completa di un veicolo elettrico potrà avvenire in un tempo fra i 5 e gli 8 minuti.

I clienti vogliono poter affrontare lunghi viaggi con le loro auto elettriche“, dice Istvan Kapitany, responsabile commerciale Shell. “Per far questo serve la certezza che ci siano luoghi affidabili, confortevoli e convenienti in cui ricaricarle velocemente“. Belgio, Gran Bretagna, Francia, Olanda, Austria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Polonia e Slovenia. Qui verranno costruite le prime 80 stazioni Shell a ricarica veloce. Una volta installate queste postazioni, ne verranno costruite altre 20 in Germania.

Grazie al Combined Charging System (CCS), le colonnine saranno compatibili con tutti i veicoli elettrici, attuali e futuri. Mediamente, le stazioni di ricarica saranno collocate a 120 km l’una dall’altra.

Ultima modifica: 28 Novembre 2017