Hispano Suiza Carmen Boulogne, la supercar elettrica spagnola | VIDEO

3133 0
3133 0

Arriva una hypercar elettrica dalla Spagna e si chiama Hispano Suiza Carmen Boulogne. Omaggio al passato storico del Marchio catalano, celebre per auto, motori e anche aerei.  Hispano Suiza ha presentato un secondo modello, la Carmen Boulogne, un’evoluzione ancora più sportiva della Carmen, progettata, sviluppata e prodotta a Barcellona (Spagna), della quale verranno realizzati solo cinque esemplari.

Il nome Boulogne risale al 1921, quando Hispano Suiza realizzò una versione da corsa della sua H6 Coupé ad alte prestazioni e la iscrisse alla Coppa George Boillot, una gara di resistenza della durata di oltre 3 ore intorno alla città francese di Boulogne. Lì, Hispano Suiza ottenne tre vittorie consecutive con André Dubonnet (1921), Paul Bablot (1922) e Léonce Garnier (1923) alla guida del potente Hispano Suiza H6.

Hispano Suiza ha voluto rendere omaggio a queste vittorie storiche con Carmen Boulogne, una hypercar che eroga 1114 cavalli (820 kW) – 95 in più rispetto alla Hispano Suiza Carmen – una velocità massima di 290 km/h (limitata elettronicamente) e un’accelerazione da 0-100 km/h in soli 2,6 secondi. La Hispano Suiza Carmen Boulogne pesa 1.630 kg, 60 kg in meno della Carmen. Questa riduzione è stata ottenuta grazie all’ottimizzazione di elementi strutturali come la sospensione, il telaio ausiliario in fibra di carbonio, nuove parti CNC e il tetto in fibra di carbonio.

Hispano Suiza Carmen Boulogne: la spingono quattro motori

Sono quattro i propulsori sincroni a magneti permanenti, due per ciascuna ruota posteriore. La coppia di ogni motore è controllata attraverso sofisticati sistemi di vectoring sviluppati internamente con l’esperienza maturata in Formula E. Da 0 a 6.500 giri/min, i motori sono in grado di raggiungere un massimo di 1.600 Nm di coppia.

La batteria ai polimeri di litio ha una capacità di 80 kWh che le consente di avere un’autonomia di guida fino a 400 km. Le batterie sono progettate e prodotte internamente, e includono un sistema completo di controllo della temperatura per garantire che le celle possano funzionare sempre in modo ottimale. Ha una capacità di ricarica rapida di oltre 80 kW CC, che richiede solo 30 minuti per caricare il 30-80% tramite un caricabatterie rapido CCS2. Sono disponibili anche opzioni di ricarica CHAdeMO e GB/T.

L’intera carrozzeria della Carmen Boulogne è realizzata in fibra di carbonio, visibile sotto una vernice trasparente che ne sottolinea la sportività e preserva l’eleganza senza tempo di questo modello. Ha gli stessi fari semicircolari e lo stesso “cipiglio” aggressivo della Carmen, con la differenza di un’imponente calandra color rame.

Il design, l’ingegneria e la produzione sono il risultato dell’esperienza di Hispano Suiza e QEV Technologies, una società specializzata nello sviluppo di motori elettrici per il mondo delle competizioni.

Il prezzo dell’Hispano Suiza Carmen Boulogne parte da 1,65 milioni di euro (più tasse locali), e il suo processo di fabbricazione, realizzato a mano con la massima precisione, richiede circa dodici mesi.

Le cinque unità dell’hypercar Carmen Boulogne si uniscono alle 14 unità della Carmen per raggiungere un totale di 19 unità in produzione, con la prima unità pronta per essere consegnata nel 2022.

Hispano Suiza Carmen Boulogne, la galleria fotografica

 

Hispano Suiza Carmen Boulogne- La scheda tecnica

 

Tipo

GT a due posti

Velocità massima

290km/h

Cd

0.325

Autonomia di guida (NEDC)

≥400km

Consumo di energia

<24.0kWh/100km

Diametro di sterzata

12.5m

Lunghezza

4733mm

Larghezza

2040mm

Altezza

1242mm

Passo

2800mm

Peso

1630kg

0-100 km/h accelerazione             

<2.6s

Modalità di conduzione

(Sport, Eco, Comfort)

Motore
Potenza Massima

820kW (1114PS)

Coppia Massima

1,600Nm from 0-6500rpm

Batteria
Tipo

Lithium Ion

Capacità massima

Base 80kWh (ampliabile)

Leggi anche: il ritorno di Hispano Suiza

Ultima modifica: 3 Dicembre 2020

In questo articolo