C’è la Formula E nel futuro prossimo di Aston Martin

2159 0
2159 0

Aston Martin non ha escluso il possibile ingresso nel campionato di Formula E. La Casa inglese andrebbe ad arricchire ulteriormente una serie che negli ultimi tempi ha visto le adesioni di numerosi costruttori di prestigio. Fra chi è già entrato e chi pianifica di farlo ci sono Audi, Bmw, Jaguar, Mercedes e Porsche. Aston Martin è l’ultima ad iscriversi a questa lista.

Lo ha ammesso il chief executive Andy Palmer. La stagione 2018-19 potrebbe essere quella dello sbarco della Casa inglese nel campionato per vetture elettriche. “Non abbiamo ancora una vettura elettrica“, ha detto Palmer ad Automotive News Europe. “Però la avremo nel 2019. Si possono immaginare le due cose arrivare allo stesso tempo. Io adoro la Formula E“.

Nel 2019, infatti, Aston Martin presenterà il suo primo veicolo elettrico della storia. Si tratta di una variante a tiratura limitata della Aston Martin RapidE, presentata come concept due anni fa. Ne verranno prodotti 155 esemplari e per l’azienda sarà un utile strumento per capire l’indice di gradimento dei propri clienti per un modello del genere.

Per tornare alla Formula E, l’annata 2018-19 non è studiata a casa. Non solo per l’arrivo sul mercato della prima elettrica della Casa. In quella stagione, infatti, terminerà l’alternanza di due auto per ogni Gran Premio. Ora, a metà gara, per motivi di autonomia elettrica si procede alla sostituzione della vettura. A breve non sarà più così. “L’utilizzo di due vetture rafforza lo scetticismo sull’autonomia“, ha sottolineato Palmer. “Presto però questa situazione cambierà, e allora le cose si faranno interessanti“.

Ultima modifica: 11 Ottobre 2017