Bentley si interessa alle gare endurance elettriche

1273 0
1273 0

I programmi di gare che Bentley sta affrontando con la Continental GT3 non possono essere sostenuti se il marchio ha intenzione di perseguire una politica ambientale più sostenibile. È questo il succo del discorso di Adrian Hallmark, CEO di Bentley. “Siamo impegnati a sostenere le auto che abbiamo costruito e che generano un business di vendite attorno ad esse”, ha detto Hallmark, “ma, guardando avanti 10 anni, anche meno, non riesco a vedere un posto per le corse visti i nostri obiettivi”.

Gli obiettivi di cui parla, molto probabilmente, hanno come protagonista il motorsport elettrico. Un po’ come sta facendo la casa madre Volkswagen, con il suo programma di sport motoristici total electric o le dirette concorrenti Porsche e Audi, con il loro impegno in Formula E.

“Ciò che desideriamo sperimentare”, spiega Hallmark, “sono le gare di endurance elettriche, in particolare il loro legame con uno sviluppo dei limiti nella gestione dell’autonomia delle batterie”.

Al momento non ci sono progetti concreti, ma il numero uno di Bentley si dice convinto che si andrà verso il mondo dell’elettrico, con un’attenzione per le gare di durata.

Ultima modifica: 14 Aprile 2020