Classe B con motori a basso impatto ambientale

824 0
824 0

 

 

{{IMG_SX}}Dopo tre anni, Classe B si rinnova nel design e nella tecnica, ottimizzando i consumi e le emissioni.La linea e’ stata migliorata con un frontale che da’ alla vettura un tocco piu’ sportivo grazie all’imponente calandra con tre lamelle trasversali in argento e la grossa stella Mercedes. Nuovi anche i gruppi ottici posteriori che definiscono la linea laterale.
 

{{IMG_SX}}MOTORI La Classe B sara’ disponibile in sei motorizzazioni: due diesel ad iniezione diretta con livelli di potenza che vanno da 109 a 140 cv e quattro benzina con una potenza massima fino a 193 cv. La casa tedesca dichiara che i consumi sono stati abbattuti del 7% rispetto al modello precedente e presentano livelli di emissioni estremamente ridotti. Inoltre, per i modelli benzina B 150 e B 170 la casa di Stoccarda ha sviluppato una nuova funzione ECO start/stop che spegne il motore in determinate situazioni come, ad esempio, al semaforo, consentendo cosi’ un risparmio di carburante fino al 9%. Ulteriore novita’ della gamma e’ l’introduzione del modello B 170 NGT- Natural Gas Technology – che, mantenendo invariata la potenza (116 cv), puo’ essere alimentato sia a gas metano che a benzina.
 

METANO Oltre al serbatoio di benzina, a bordo della vettura sono alloggiati cinque serbatoi supplementari per il metano con una capacita’ complessiva di 16 chilogrammi, sufficienti per percorrere piu’ di 300 chilometri. Con un consumo combinato pari a 7,3 litri e 4,9 chilogrammi di gas metano per 100 chilometri, la nuova B 170 BlueEfficiency vanta un’autonomia complessiva di oltre 1.000 chilometri. Per scegliere il tipo di alimentazione del motore, il guidatore non deve fare altro che premere un pulsante sul volante

Ultima modifica: 16 Novembre 2017