F1, per i bookmakers mondiale a Vettel Ma Montezemolo: “Dipende da noi” Alonso bocciato in quota

1189 0
1189 0

Il pilota spagnolo quotato a 2,6 contro l’1,6 del tedesco. Hamilton a 17. Il presidente della Rossa: “Ora voglio vedere la Ferrari che conosco”

Roma, 8 ottobre 2012 – Sebastian Vettel trionfa nel Gp di Giappone e si porta a -4 da Alonso in classifica piloti.

Lo spagnolo, fuori alla prima curva, viene bocciato anche in quota: ora e’ lui a inseguire sul tabellone Paddy Power, a 2,60 (era a 1,50 dopo Singapore), mentre il tedesco fa un balzo in avanti e l’offerta per il titolo scende a 1,60 (da 3,75). Quasi fuori dai giochi Lewis Hamilton, ieri quinto e adesso bancato a 17,00.

MONTEZEMOLO: “DIPENDE ANCORA DA NOI” – Il Presidente della Ferrari, Luca di Montezemolo, sprona il team a non mollare in vista degli ultimi appuntamenti della stagione per conquistare il titolo mondiale . “E’ in questi momenti che voglio vedere la Ferrari che conosco. Una squadra concentrata e che mantiene i nervi saldi. Parlero’ presto al telefono con Fernando per dargli un’ulteriore motivazione ad affrontare queste ultime cinque gare con il coltello fra i denti, come deve fare tutta la squadra del resto. Ieri e’ stato molto importante il secondo posto di Felipe, il cui apporto diventa ancora piu’ fondamentale in questa parte finale della stagione. Mi aspetto un lavoro straordinario dai nostri tecnici, che hanno dimostrato di esserne capaci: siamo perfettamente consapevoli che questo Mondiale dipende ancora da noi”.

“Sappiamo di poter contare sul pilota piu’ forte in circolazione e solo degli errori altrui gli hanno impedito, prima a Spa e poi a Suzuka, di mantenere a distanza di sicurezza gli avversari -ha concluso il Presidente – Non dimentichiamoci che, senza quelle due collisioni, oggi Fernando avrebbe perlomeno una trentina di punti in piu’, ad essere pessimisti nel calcolo. Nello sport come nella vita, la ruota gira, non bisogna mai dimenticarselo: per noi non lo ha fatto in senso positivo ultimamente ma non ci vuole niente perche’ cambi senso di marcia”.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017