Auto, GM: “Nel 2011 frena la crescita in India e Cina”

1007 0
1007 0

Secondo la casa di Detroit, i due mercati dovrebbero ancora aumentare del 10-15% anche quest’anno. I tassi del 2010, oltre il 30%, “non sono sostenibili”

Nuova Delhi, 27 gennaio 2011 – La compagnia automobilistica Usa General Motors prevede un rallentamento delle vendite di auto in Cina ed India quest’anno. Il gruppo Usa stima una crescita del 10-15% nei due mercati emergenti asiatici, contro il +32% del 2010 in Cina e il +31% in India. “Non sono tassi di crescita sostenibili – fa sapere Tim Lee, presidente di Gm – Noi prevediamo una crescita del 10-15%”.
 

Nel 2010 le auto vendute in Cina sono state 18,06 milioni, anche grazie ai forti incentivi del governo, e il mercato cinese e’ diventato il primo del mondo, superando gli Usa l’anno scorso. Quest’anno pero’, senza incentivi per le auto di piccola cilindrata, le immatricolazioni sono destinate a calare. In India le vendite nel 2010 sono state molto inferiori a 1,9 milioni di unita’, con soltanto un’auto ogni 10 abitanti nelle aree urbane e una ogni 50 nelle aree rurali. Per quest’anno si prevede un calo delle vendite a causa dell’aumento dei tassi di interesse che verranno varati per contrastare l’inflazione.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017