La Polo sportiva con tre porte Golf ci riprova con la Variant

1377 0
1377 0

La Volkswagen amplia la  gia’ riccha gamma con due nuovi modelli con l’intento di suscitare interesse tra la clientela

{{IMG_SX}}La Volkswagen amplia la sua gia’ ricchissima gamma con due nuovi modelli che dovrebbero suscitare un certo interesse tra l’affezionata clientela della Casa tedesca. Si tratta della Polo a tre porte e della Golf Variant: la prima affianca la versione a 5 porte che da marzo ad oggi ha raccolto in Europa ben 90 mila ordini (9mila in Italia); la seconda invece sfrutta il salto di qualita’ della Golf VI, dalla quale eredita il frontale e buona parte degli allestimenti interni, per conquistare una fetta piu’ ampia di clientela rispetto al passato inserendosi, nelle intenzioni del management di Wolfsburg, nel segmento delle flotte aziendali con prezzi aggressivi e soprattutto molto concorrenziali in rapporto alla qualita’ offerta. Buone finiture, grande silenziosita’, assetto rigido, l’Esp su tutta la gamma. Sette motorizzazioni Si parte dal piccolo 1.2 litri da 60 cv con cambio manuale a 5 marce, per salire allo straordinario 1.2 Tsi da 105 cv a 6 marce. Tre i diesel, tutti di 1.6 litri con 75 e 90 cv nonche’ la versione Blue Motion sempre da 90 cv con consumi bassissimi. I prezzi partono da 12.450 euro per arrivare al top di 19.150.

 

Golf Variant La nuova station aggiunge ad un frontale in perfetto stile Golf VI una parte posteriore allungata per fare spazio al vano portabagagli (da 505 a 1.495 litri la capacita’) e al portellone. Si differenzia dalla versione precedente per il lunotto molto inclinato e per la forma delle luci posteriori: nell’insieme offre una piacevole immagine di linea slanciata e dalle dimensioni contenute (4,53×1,78×1,50). Quattro i motori a benzina e due i turbodiesel, tutti Euro 5. Tra questi ultimi si segnala l’1.6 litri da 105 cv, eccezionale per silenziosita’ e basse emissioni (119 gr/km di CO2). Il 2.0 Tdi con 140 cv e’ veloce (210 km/h) pur denunciando consumi contenuti (5 litri per 100 km). Scattante il piccolo 1.4 Tsi da 122 cv che si puo’ avere anche con l’automatico Dsg a 7 marce. A gennaio arriveranno anche l’1.2 Tsi e l’1.6 Tdi, entrambi da 105 cv, che in versione Blue Motion avranno consumi ed emissioni ancor piu’ mini. Prezzi interessanti: da 18.950 euro per l’1.2 Tsi Trendline fino ai 27.750 del 2.0 Tdi Highline con il fantastico cambio Dsg. In commercio dalla prossima settimana.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017